Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Cyberpunk 2077 è riuscito ad attrarre giocatori dopo la patch 1.5. Ora CD Projekt pensa di aver davvero cambiato le cose

Una seconda vita per Cyberpunk 2077.

Da quando è uscito Cyberpunk Edgerunners e prima ancora la patch 1.5 che ha apportato numerose modifiche e cambiamenti, Cyberpunk 2077 vive praticamente una seconda vita. E' indubbio che la serie animata abbia giocato un ruolo fondamentale, dato che sono tanti gli spettatori che hanno deciso di acquistare il gioco in seguito e il CEO di CD Projekt RED lo sa bene.

Durante un'intervista, Adam Kiciński ha dichiarato che l'azienda è riuscita a cambiare l'atteggiamento dei giocatori nei confronti di Cyberpunk 2077, grazie anche dalla patch 1.5 in poi. Il lavoro sulla correzione di bug e problemi che affliggeva il gioco fin dal suo lancio è stato incredibile e lo studio ha lavorato duramente per portare ai giocatori un prodotto finito.

Non solo, ma oltre all'annuncio di Cyberpunk Edgerunners ricordiamo anche che il team ha svelato il prossimo DLC per Cyberpunk 2077. Ed inoltre è stato annunciato che il gioco avrà un sequel, segno che il futuro di Cyberpunk 2077 è costellato da tanti progetti.

Per Kiciński il lancio dell'espansione Phantom Liberty sarà una pietra miliare per l'azienda in quanto "conterrà molti nuovi contenuti" che, secondo lui, sono un fattore di maggiore interesse da parte dei giocatori.

Fonte: 80LV

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti