Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Elden Ring: tutti gli Incantesimi Leggendari, le Stregonerie Leggendarie e dove trovarle

La posizione di tutti gli Incantesimi e le Stregonerie Leggendarie per sbloccare il Trofeo o l'Obiettivo.

In Elden Ring esistono 7 Stregonerie e Incantesimi Leggendari, ovvero delle magie uniche legate ad alcune delle entità più potenti dell'Interregno. Ovviamente sono disponibili in copia singola e si possono ottenere solamente una volta nel corso della run.

Si tratta delle Stregonerie e degli Incantesimi necessari anche per sbloccare il relativo Trofeo o Obiettivo che chiede al giocatore di impossessarsi di tutti quanti.

In questa guida vedremo la posizione esatta oppure il metodo di ottenimento di ciascuna delle Stregonerie e degli Incantesimi Leggendari di Elden Ring.

Vediamo dove si trovano:

  • Fiamma del Dio Caduto: Devastante Incantesimo del fuoco che si può ottenere semplicemente completando la Galera Eterna del Malfattore, che si trova nella zona sud di Liurnia Lacustre, proprio sopra al mercante dell'area.
  • Pioggia di Stelle Primordiali: Si trova nella Guglia degli Eretici, nelle Vette dei Giganti. Per risolvere l'enigma della torre, dovete partire dal lato opposto della vallata (dove c'è il Luogo di Grazia) e percorrere un lungo ponte invisibile che arriva fino alla balconata della torre.
  • Stelle Ancestrali: Questo Incantesimo si trova negli Abissi tra le Radici, area segreta di Elden Ring. Per raggiungerla, dall'inizio dell'area, dovete saltare sulle radici e raggiungere un buco nella parete sulla destra: oltrepassate tutto il nido delle formiche giganti e troverete in fondo l'Incantesimo Leggendario.
  • Luna Nera di Ranni: Prima di tutto tenete a mente che per raggiungere la Guglia di Chelona, in cui si trova questa Stregoneria, bisogna avere accesso all'Altare della Luna, e quindi aver completato tutta la missione di Ranni la Strega. Per aprire la Guglia dovete trovare “tre grandi bestie sagge”: la prima tartaruga gigante è appesa al burrone subito dietro la torre. La seconda si trova a nord della torre, proseguite finché non trovare una corrente che potete usare per saltare con Torrent: colpite la tartaruga al volo per ucciderla. Per la terza, partite dalla torre e guardando la mappa andate verso destra: troverete la tartaruga su una piattaforma rialzata.
  • Cometa di Azur: Questa Stregoneria Leggendaria vi viene donata dall'antico Stregone Azur accanto al Luogo di Grazia che si chiama proprio “Stregone Azur”. Questo posto è sul Monte Gelmir: completate tutta la strada che si arrampica attorno al Monte, e dopo una Regina Semiumana troverete questo NPC.
  • Stelle della Rovina: Questa Stregoneria Leggendaria vi viene donata da un altro NPC, ovvero lo Stregone Lusat. Per trovarlo dovete per prima cosa raggiungere il Ritiro di Sellia, una caverna nascosta vicino alla Chiesa della Pestilenza. Dalla Chiesa della Pestilenza andate verso nord, superate la grossa lapide e colpite il muro alle sue spalle per rivelare la grotta. Proseguite fino alla larga stanza piena di grossi cristalli: lasciatevi cadere fino al piano più basso, seguite il percorso e troverete Lusat. Questa Stregoneria, come quella di Azur, fa parte della missione della Strega Sellen.
  • Ruggito di Greyoll: Incantesimo Leggendario Draconico che si può acquistare spendendo Cuori di Drago alla Cattedrale della Comunione del Drago delle Terre di Caelid, all'estremo sud della regione. Perché il Ruggito di Greyoll sia in vendita dovete sconfiggere Greyoll, il gigantesco drago bianco che sta in mezzo al Dracotumulo di Greyoll. Ci sono due modi per ucciderlo: o gli andate alle spalle e lo punzecchiate vigliaccamente finché non muore, oppure uccidete uno per uno tutte le viverne che vengono rianimate dal suo ruggito.

E con questa erano tutte le Stregonerie e gli Incantesimi Leggendari!

Altre pagine nella Guida di Elden Ring

Ultima Patch:

Soluzioni:

Guide:

A proposito dell'autore

Avatar di Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Contributor

Cresciuto a pane, cultura nerd e videogiochi, i suoi primi ricordi d'infanzia sono tutti legati al Super Nintendo. Dopo aver lavorato dentro e fuori dall'industry, è finalmente riuscito ad allontanarsi dalle scartoffie legali e mettere la sua penna al servizio di Eurogamer.it.

Commenti