Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

F.3.A.R.

Scopriamo la nuova e irriverente modalità online.

In un periodo in cui gli sparatutto in soggettiva dominano incontrastati il panorama videoludico, innovare sta diventando un obiettivo sempre più difficile da perseguire per tutti quegli sviluppatori che desiderano giocarsi le proprie carte in questo particolare settore.

Quante volte vi è infatti capitato di trovarvi di fronte alle stesse modalità multiplayer, alle stesse armi, e alle stesse dinamiche di gioco alternando l'utilizzo di più FPS? Tante, forse addirittura troppe, ma sembra che con F.E.A.R. 3 le cose siano destinate a cambiare... almeno in parte.

Consapevoli dell'attuale condizione del panorama degli shooter in prima persona, i ragazzi di Day 1 Studios hanno infatti pensato bene di realizzare una modalità del tutto inedita, le cui peculiarità dovrebbero riuscire a soddisfare la voglia di novità di molti appassionati della categoria e il cui nome è niente meno che "Fucking Run".

Il buon Fettel può procurare dei devastanti mal di testa...
Giocando con Fettel si potranno fare levitare (ed esplodere) i nemici.

Chiunque mastichi un po' di Inglese avrà senz'altro intuito la particolare natura di questa modalità, ma se non foste fra questi, sappiate che il fulcro dell'azione sarà legato alla vostra capacità di correre... correre molto velocemente.

A stare alle calcagna vostre e dei compagni di turno sarà un gigantesco "Muro della Morte" composto da detriti e manifestazioni demoniache il cui tocco determinerà la vostra morte immediata, e lungo il percorso innumerevoli nemici cercheranno di ostacolare la vostra fuga per la sopravvivenza.

Essendo di matrice cooperativa, la modalità in questione potrà essere affrontata da un massimo di quattro giocatori, ma se pensate che questo sia un vantaggio, beh... vi sbagliate di grosso. Se un vostro compagno dovesse cadere a terra privo di forze, gli altri potranno, sì, rimetterlo in piedi, ma questo farà perdere tempo all'intero gruppo visto che l'avanzata del muro non si arresterà in nessun caso. E ovviamente, se un solo membro della squadra dovesse entrare in contatto con il Muro Della Morte, anche gli altri si ritroveranno di fronte ad una triste schermata di Game Over.

La co-op si rivelerà dunque un'arma a doppio taglio poiché sebbene sia innegabile che superare i tanti ostacoli disseminati per gli scenari sia decisamente più semplice in compagnia dei propri amici, è altrettanto vero che eventuali errori del singolo si ripercuoteranno inesorabili anche sul resto del gruppo.

Stando alle ultime informazioni sembra che ogni livello di questa insolita modalità sarà suddiviso in più sezioni a difficoltà crescente in cui gli ostacoli più diversi cercheranno di condurci verso il fallimento; con il passare dei minuti, i nemici disseminati lungo il percorso si faranno infatti via via più tosti, aggressivi e soprattutto resistenti, e ciò vuol dire che eliminarli in breve tempo richiederà non solo delle discrete doti di combattimento, ma l'utilizzo di strategie di gruppo.

La trama di F.3.A.R.

A proposito dell'autore

Avatar di Davide Persiani

Davide Persiani

Contributor

Davide inizia a lavorare nel campo dell'editoria videoludica all'età di 16 anni. Dopo qualche anno di gavetta in Spaziogames e Play Media Company, subisce l'irresistibile fascino di Eurogamer.it.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli