The Division 2

Eventi chiave

The Division 2 domina le classifiche di vendita inglesi, tuttavia ha venduto solo il 20% rispetto al primo capitolo

Ricordiamo che le classifiche inglesi non tengono conto delle copie digitali.

The Division 2 è disponibile solo da pochi giorni ma sono già disponibili i primi dati vendita relativi al periodo di lancio. Dai rapporti sembra che il nuovo capitolo della saga MMO con elementi RPG di Ubisoft abbia venduto (si parla di copie fisiche) solo il 20% rispetto al primo capitolo pubblicato nel 2016.

Un bug scovato in The Division 2 rende inutilizzabili alcune abilità

Il problema riguarda le abilità che durano nel tempo come Scudo e Drone.

The Division 2 è disponibile solo da oggi, tuttavia i giocatori si sono già imbattuti nel primo (ed abbastanza grave) bug riguardante le abilità. Per chi non sapesse di cosa parliamo, deve sapere che nel gioco alcune abilità (ad esempio il dispiegamento di un drone) restano attive una determinata quantità di tempo una volta usate, terminato l'effetto però bisognerà attendere un periodo di cooldown per potere utilizzare di nuovo.

The Division 2 - recensione

The Division 2 - recensione

Il nostro voto all'ultima fatica di Ubisoft.

Il panorama dei looter shooter di questi tempi è decisamente affollato. I giochi dai contenuti dinamici che cambiano nel tempo ed evolvono il loro mondo e la loro formula tra una patch e l'altra, hanno fatto breccia nel cuore di noi appassionati, desiderosi di vivere storie emozionante coi nostri amici, affamati di loot sempre più rari e pronti a sconfiggere nemici sempre più importanti nel corso degli anni che ci separeranno dal prossimo capitolo.

Questo genere di giochi, però, richiede un supporto nel tempo che può sfiancare lo sviluppatore e diventare alla lunga insostenibile. I giocatori richiedono costantemente più armi, più missioni e un end-game che regali continue soddisfazioni. Sotto questi colpi è caduto il primo The Division, shooter in terza persona di Ubisoft con elementi MMORPG, capitolato sotto il peso di un end-game poco longevo e accattivante.

La componente RPG, inoltre, si è rivelata poco profonda e la scelta di dare ai personaggi statistiche di base uguali per tutti, da variare solo in seguito tramite l'equipaggiamento, ha reso l'azione più piatta e ripetitiva del voluto.

Leggi altro...

Il director di The Division 2 ha visto Death Stranding e ne è incredibilmente entusiasta

Un altro attestato di profonda stima per l'opera di Hideo Kojima.

Solo la scorsa settimana Death Stranding ha fatto parlare di sé non esattamente in chiave positiva. Pare infatti che il progetto sia leggermente in ritardo sulla tabella di marcia dello sviluppo, una tabella di marcia che a conti fatti rimane una incognita sotto ogni aspetto. Con la prossima generazione di console che teoricamente si avvicina a grandi passi, in molti si chiedono se l'opera di Kojima caratterizzerà anche PS5 e non solo PS4. Al di là di queste supposizioni abbiamo una certezza: chi ha visto il gioco da vicino ne è rimasto estasiato.

The Division 2 avrà delle patch del day one a dir poco pesanti

The Division 2 avrà delle patch del day one a dir poco pesanti

Decine di GB da scaricare su PS4 e Xbox One.

L'attesissimo The Division 2 di Ubisoft si trova a pochissimi giorni che lo separano dal lancio ormai, per cui tanto vale prepararsi al meglio così che sia tutto pronto per iniziare a giocare.

Ebbene dovete sapere, riporta Eurogamer.net, che sarà necessario scaricare un'importante patch del day one per il gioco.

Su PS4 si parla di circa 90 GB da scaricare, mentre su Xbox One la patch ne pesa circa 50. L'annuncio arriva direttamente dalla pagina di supporto ufficiale di Ubisoft, nella quale gli utenti che hanno acquistato l'edizione fisica del gioco sono avvisati della necessità di un aggiornamento del sopracitato peso, da fare il giorno del lancio.

Leggi altro...

Ubisoft non vuole "fare politica" ma in The Division 2 sarà il Messico a costruire un muro per separarsi dagli USA

Un finto comunicato "rovescia" quanto affermato nella realtà dall'amministrazione Trump.

Nonostante Ubisoft abbia già affermato che The Division 2 sarà apolitico, il nuovo marketing per il gioco si è appoggiato all'attuale minaccia di un muro in costruzione lungo il confine tra Stati Uniti e Messico. Tuttavia, lo ha fatto in un modo inaspettato, invertendo quanto affermato nella realtà dall'amministrazione Trump: sarà il Messico a costruire il muro per impedire ai rifugiati statunitensi di fuggire nel loro paese.

Ubisoft pubblica il trailer di lancio di The Division 2

Ubisoft pubblica il trailer di lancio di The Division 2

L'uscita del nuovo capitolo è sempre più vicina.

Come segnala Gematsu, Ubisoft ha pubblicato il trailer di lancio dell'atteso The Division 2.

Qui sotto potete leggere una panoramica del gioco, tramite Ubisoft:

"Sono passati sette mesi da quando un virus mortale ha colpito New York City e il resto del mondo, paralizzando la popolazione. Quando il virus ha colpito, la Divisione, un'unità di agenti dormienti civili, è stata attivata come ultima linea di difesa. Da allora, gli agenti della Divisione hanno combattuto incessantemente per salvare ciò che rimane".

Leggi altro...

Ubisoft svela un'esperienza di realtà aumentata per il lancio di The Division 2

Un'esperienza unicamente mobile che consente agli utenti di immergersi nel mondo di The Division 2

Ubisoft, in collaborazione con DDB Paris e Make Me Pulse, annuncia l'esperienza Echo di The Division 2, un'esperienza digitale unica e immersiva, che combina la realtà aumentata e la tecnologia GPS per offrire agli utenti un viaggio nel mondo di The Division 2. L'esperienza, con doppiaggio in lingua inglese e sottotitoli in Spagnolo, Francese, Italiano, Tedesco, Cinese Tradizionale e Thai, è ora disponibile in Europa, Medio Oriente e Asia.

L'inquietante e pericolosa Zona Nera di The Division 2 si mostra in un nuovo trailer

Oggi Ubisoft ha mostrato un nuovo trailer dedicato alla pericolosa Zona Nera di The Division 2, ovvero particolari aree altamente contaminate in cui le peggiori bande di criminali agiscono indisturbate.

Come riporta VG247, nel gioco completo saranno presenti 3 diverse Zone Nere nell'area attorno a Washington DC ( ovvero i settori Est, Sud ed Ovest), ognuna delle quali supporterà fino a 12 giocatori. Nella Zona Nera i giocatori potranno collaborare con per affrontare nuove potenti minacce e raccogliere equipaggiamento di alto grado, tuttavia non vi conviene fidarvi di chiunque, alcuni giocatori potrebbero infatti decidere di diventare dei rinnegati ed attaccarvi per rubare le vostre scorte o per puro piacere personale. Da domani primo marzo fino al 4 dello stesso mese sarà possibile partecipare alla beta pubblica del nuovo MMO di Ubisoft.

Tom Clancy's The Division 2 sarà disponibile su PC, Xbox One e PS4 a partire dal 15 marzo 2019, se volete saperne di più vi consigliamo di dare un'occhiata alla nostra anteprima.

Leggi altro...

ArticoloLe uscite del mese di marzo - articolo

Tempi da shinobi e da demoni.

L'attuale generazione videoludica sembra aver progressivamente sdoganato un nuovo trend che nel corso di questo 2019 si presenta in maniera ancora più evidente. A cosa ci riferiamo? Alla quasi totale mancanza di periodi "morti" a livello di uscite AAA al di là di un periodo estivo forse leggermente più calmo.

La beta pubblica di The Division 2 avrà più contenuti ma non si potranno importare i progressi della beta privata

Ormai mancano solo pochi giorni all'inizio della beta pubblica di The Division 2 ed Ubisoft ha rilasciato nuovi dettagli sui contenuti che saranno disponibili per gli utenti.

Come riporta VG247, i giocatori avranno accesso a 3 missioni principali e 5 secondarie, senza contare la possibilità di accedere alla Zona Nera e alle schermaglie PvP. Tornerà anche la missione endgame presente già nella beta privata. Inoltre gli sviluppatori hanno portato il level cap a 8 ed hanno aggiunto l'abilità Chem Launcher (con due varianti), che andrà ad aggiungersi alle 3 disponibili. Prevista anche una nuova mappa PvP.

E' anche stato annunciato che chi ha già scaricato la beta privata, dovrà solo scaricare un piccolo aggiornamento per tornare sul campo venerdì, purtroppo però pare che i progressi ottenuti nella beta privata non potranno essere importati in quella pubblica. La beta pubblica di The Division 2 sarà disponibile dal primo marzo fino al 4 dello stesso mese.

Leggi altro...

Alle 21:30 giochiamo in diretta a The Division

In attesa del secondo capitolo riscopriamo il titolo made in Ubisoft.

Tempo di una nuova diretta dedicata a uno degli ultimi franchise lanciati da Ubisoft, quel The Division che il prossimo mese riceverà un sequel che dirà molto sulle ambizioni dell'IP.

Il nuovo trailer di The Division 2 svela i dettagli dell'endgame

Il nuovo trailer di The Division 2 svela i dettagli dell'endgame

Il titolo Ubisoft saprà trovare il proprio spazio in un genere sempre più competitivo?

Con lo sviluppo guidato da Massive Entertainment in collaborazione con altri sette studi in tutto il mondo, The Division 2 (non perdetevi la nostra ultima prova) si propone come la nuova evoluzione di quell'esperienza GDR e sparatutto online open world che il primo gioco ha contribuito a creare.

Ambientato sette mesi dopo la diffusione di un virus letale nella città di New York, The Division 2 immergerà i giocatori in una Washington D.C. ormai devastata e sul punto di capitolare. Il mondo è sull'orlo del collasso e gli abitanti devono affrontare la più grande crisi mai vista nella storia dell'umanità. Come agenti della Divisione ormai veterani, i giocatori sono l'ultima speranza contro il crollo totale della società, mentre alcune fazioni lottano per conquistare il potere.

In questo scenario non possono ovviamente mancare delle attività endgame pensate per i giocatori di alto livello che hanno concluso la campagna e buona parte delle attività secondarie. Proprio sull'endgame si concentra il nuovissimo trailer pubblicato da Ubisoft.

Leggi altro...

La beta di The Division 2 è da record

La beta di The Division 2 è da record

Ubisoft festeggia numeri molto positivi.

In occasione di un conferenza con gli investitori, la beta di The Division 2 è stata dichiarata la beta di maggior successo di Ubisoft, riporta Psu.

I giocatori hanno giocato una media di 5 ore ciascuno, mentre nel complesso il feedback è stato positivo. Una notizia che lascia ben sperare la compagnia francese e anche i fan dell'IP.

Per quanto riguarda i pre-ordini di The Division 2, questi hanno superato significativamente i numeri registrati dal primo capitolo della serie. Su U-Play i pre-ordini sono 7 volte quelli del primo The Division ma vale la pena segnalare che questo incremento potrebbe essere dovuto anche semplicemente al fatto che il gioco non sarà disponibile su Steam.

Leggi altro...

Alle 21:30 giochiamo in diretta a The Division

In attesa del secondo capitolo riscopriamo il titolo made in Ubisoft.

Tempo di una nuova diretta dedicata a uno degli ultimi franchise lanciati da Ubisoft, quel The Division che il prossimo mese riceverà un sequel che dirà molto sulle ambizioni dell'IP.

Pubblicato il nuovo trailer live-action di The Division 2 diretto da Nicolas Winding Refn

Ubisoft sta preparando i fan all'imminente lancio di The Division 2 e, stavolta, lo ha fatto pubblicando un nuovo trailer dedicato al gioco.

Grazie alla segnalazione di VG247, apprendiamo che sul canale YouTube di Ubisoft Italia, è comparso il trailer live-action diretto dal regista Nicolas Winding Refn (Drive, Solo Dio Perdona).

Il video è piuttosto malinconico e mostra l'ambientazione post-apocalittica in cui si ritroverà la società ormai alla deriva che tenta di rialzarsi combattendo.

Leggi altro...

Rispetto al primo capitolo, la beta privata di The Division 2 è stata seguita da molti meno utenti su Twitch

La beta privata di The Division 2 è terminata solo recentemente, purtroppo su Twitch il titolo non è riuscito a catturare molto l'interesse del pubblico. In effetti la beta di The Division registrò (all'epoca della sua uscita) un picco di 149.000 utenti mentre quella del secondo capitolo solo un modesto 105.000.

Come riporta VG247, i numeri sono ancora più piccoli se comparati con altri shooter AAA, prendiamo per esempio Anthem, che ha avuto un picco di 324.000 spettatori su Twitch. Naturalmente bisogna specificare che la beta del TPS di Ubisoft è stata pubblicata qualche giorno dopo il lancio ufficiale di Apex Legends, battle royale free-to-play di EA, ambientato nell'universo di Titanfall (picco di 486.000 utenti).

Dobbiamo anche ricordare che The Division 2 presenta un'ossatura molto simile a quella già vista nel primo capitolo, dunque è normale che il pubblico nutra più curiosità verso Anthem, che tra l'altro è atteso da molti come il titolo che permetterà a BioWare di rinascere (dopo il controverso Mass Effect: Andromeda).

Leggi altro...

Uno sviluppatore potrebbe aver involontariamente confermato l'open beta di The Division 2

Un membro del team di sviluppo di The Division 2 potrebbe aver involontariamente confermato l'esistenza di una beta pubblica nei piani di Ubisoft.

Come riporta VG247, il fatto è avvenuto durante un recente livestream sul canale Twitch ufficiale del gioco, uno degli ospiti ha infatti affermato di come alcuni dei bug presenti nella beta privata sarebbero poi stati risolti in quella pubblica. Per ora non possiamo essere sicuri al 100% dell'esistenza di una beta pubblica, tuttavia se le cose si svolgeranno come per il primo capitolo della saga, dovremmo aspettarcela verso la fine di febbraio o nei primi di marzo.

In termini di contenuti, la beta pubblica di The Division includeva solo una missione della campagna extra (il resto erano contenuti già presenti nella beta precedente), considerando però che Massive è stata molto generosa nella beta privata di The Division 2 (in termini di contenuti) è possibile che non sarà aggiunto nulla di nuovo in una futura beta pubblica. Per il momento non ci resta che attendere dichiarazioni ufficiali da parte di Ubisoft.

Leggi altro...

Alle 20 giochiamo in diretta a The Division: alla scoperta delle differenze con il sequel

Alle 20 giochiamo in diretta a The Division: alla scoperta delle differenze con il sequel

Cosa cambierà in The Division 2? Parliamone in questa live.

Tempo di una diretta piuttosto particolare in cui non mostreremo solo un titolo ma in cui cercheremo anche di proporre una sorta di analisi/confronto tra ciò che era e ciò che sarà.

Nella live odierna giocheremo a The Division in co-op per portare avanti un'analisi/confronto tra le meccaniche del primo capitolo e quelle che verranno proposte all'interno del sequel. Quali sono le novità di The Division 2? Come si evolverà l'IP di Ubisoft? Quanto cambia il titolo che sarà disponibile a partire dal 15 marzo?

Appuntamento a partire dalle ore 20:00, quando potrete seguire la diretta in compagnia di Alberto "Wochinimen" Naso sul nostro canale ufficiale Twitch, su YouTube o attraverso la pagina Facebook.

Leggi altro...

Ubisoft corregge i crash della beta di The Division 2 tramite una patch dedicata

Dopo aver terminato il periodo di manutenzione qualche ora fa, la beta privata di The Division 2 si aggiorna con una nuova patch. Gli utenti dovranno infatti scaricare un nuovo aggiornamento che va a risolvere i fastidiosi errori DELTA-3, gli sviluppatori confermano che accettando un invito fuori dal gioco non si andrà in contro a crash, una volta avviato (PC e PS4).

Come riporta Gamingbolt, la patch ha un peso di 189 MB ed andrà a risolvere (oltre ai crash del gioco) alcuni bug legati all'audio dei PNG, purtroppo non è ancora chiaro se il crash che si verificava dopo molte ore di gioco sia stato effettivamente risolto. La beta privata di The Division 2 sarà disponibile fino al 10 febbraio. Di seguito vi riportiamo il patch note completo:

Nota per i giocatori PS4: anche se la patch pesa 189MB, potrebbe volerci un po' per completare l'installazione, potete scaricarlo già da ora per essere pronti alla riapertura dei server

Leggi altro...

Ubisoft consiglia di riavviare la beta di The Division 2 ogni 2 o 3 ore, al fine di evitare crash

E' da oggi disponibile la beta privata di The Division 2 ed Ubisoft raccomanda di riavviare il client ogni due o tre ore, al fine di evitare di incorrere in spiacevoli crash del gioco.

Come riportano i colleghi di Eurogamer.net, parliamo di una versione non completa del titolo, dunque è normale incorrere in qualche bug. Ubisoft ha quindi fornito una pratica guida con qualche consiglio per risolvere e prevenire spiacevoli inconvenienti:

"Siamo al corrente di un bug che provoca un crash del client dopo molte ore di gameplay, per evitarlo vi consigliamo di riavviare il client ogni due o tre ore. Inoltre su tutte le piattaforme, se siete fuori dal gioco è ricevete un invito da un amico che sta giocando, il vostro client crasherà al momento del lancio. Per evitare il problema assicuratevi di entrare prima nel gioco e poi unirvi ad un gruppo."

Leggi altro...

Alle 11 non perdete la diretta dedicata alla closed beta di The Division 2

The Division 2 sarà disponibile solo dal 15 marzo ma nella giornata di oggi parte un primo periodo di test che sicuramente farà gola a tutti i fan del primo capitolo dell'IP targata Ubisoft.

È infatti tempo di closed beta, una prima fase di test pensata per tutti coloro che hanno effettuato il pre-order del gioco e che possono accedere a una serie di contenuti piuttosto interessante fino all'11 febbraio. Proprio in occasione dell'inizio della beta vi proponiamo una imperdibile diretta all'interno del mondo di The Division 2.

Nella beta privata, i giocatori potranno ottenere un primo assaggio di ciò che li attenderà in Tom Clancy's The Division 2. Dopo aver stabilito la propria base operativa nella Casa Bianca, gli agenti potranno avventurarsi in una Washington D.C. completamente trasformata, sbloccando nuove abilità e capacità, potenziando il proprio personaggio fino al livello sette e scoprendo la parte orientale dello scenario liberamente esplorabile, che avrà i seguenti contenuti:

Leggi altro...

The Division 2 si mostra in un nuovo video gameplay cooperativo

The Division 2 si mostra in un nuovo video gameplay cooperativo

La missione è Space Administration HQ.

Ormai non manca molto all'arrivo di The Division 2 sui nostri schermi e in questi mesi Ubisoft non è certo stata avara di informazioni, in effetti al momento disponiamo di una nutrita dose di informazioni, come la durata della modalità campagna e che ci sarà un forte supporto post-lancio da parte di Ubisoft.

Come riporta Gamingbolt, è stato pubblicato un video gameplay di 20 minuti relativo alla missione Space Administration HQ. Nel video possiamo vedere i giocatori utilizzare varie abilità, oltre ad avere un assaggio del gunplay. Inoltre la telecamera cambierà posizione di tanto in tanto, questo vi darà l'occasione di osservare l'azione da più punti di vista. Se non vedete l'ora di provare con mano il gioco, vi ricordiamo che dal 7 febbraio all'11 dello stesso mese sarà disponibile la beta privata, includerà 2 missioni principali, alcuni contenuti endgame, una parte della Zona Nera e missioni secondarie. Sarà possibile effettuare il pre-load della beta dal 6 febbraio.

The Division 2 sarà disponibile su PC, Xbox One e PS4 a partire dal 15 marzo.

Leggi altro...

ArticoloThe Division 2 - Prova

Vi raccontiamo tutte le novità e l'atteso endgame.

All'inizio si prova un po' di malinconia ad abbandonare le strade innevate di New York, la colorata Time Square, le nebbiose rive dell'Hudson e il groviglio della metropolitana.

Ubisoft rivela i contenuti della beta privata di The Division 2

Ubisoft rivela i contenuti della beta privata di The Division 2

In viaggio in una Washington D.C. profondamente trasformata sia nelle missioni principali che nell'endgame.

Per la gioia di tutti i fan del primo capitolo, Ubisoft ha rivelato i contenuti della beta privata di The Division 2, fase di test in cui avremo l'occasione di esplorare una Washington molto diversa da come la conosciamo ora.

Riportiamo di seguito il comunicato ufficiale Ubisoft per tutti i dettagli in merito:

Ubisoft annuncia i contenuti della beta privata di Tom Clancy's The

Leggi altro...

Sono i tre i titoli tripla A in uscita a febbraio che diserteranno Steam per approdare in esclusiva su store concorrenti: come riporta GameSpot, infatti, le versioni PC di Metro Exodus (4A Games), Anthem (BioWare) e CrackDown 3 (Sumo Digital) vedranno la luce rispettivamente sull'Epic Games Store, su Origin e sul catalogo digitale di Microsoft Windows. Il vento per Valve comincia a soffiare in senso contrario?

The Division 2: i raid arriveranno ma non al lancio del gioco

Massive Entertainment è impegnata a ottimizzare al massimo l'esperienza per i giocatori.

Ubisoft ha dovuto dare una notizia certamente poco gradita a quanti si aspettavano i raid all'uscita di Tom Clancy's The Division 2, che, lo ricordiamo, arriverà il prossimo 15 marzo su PlayStation 4, Xbox One e PC. Come riferisce Comicbook, infatti, questa modalità di gioco ci sarà, ma non al momento del lancio.

The Division 2: un nuovo video gameplay illustra le sfide "Furti e avidità"

The Division 2: un nuovo video gameplay illustra le sfide "Furti e avidità"

Novità per la componente multiplayer del gioco in uscita il 15 marzo.

Man mano che ci avviciniamo al 15 marzo, data di uscita di Tom Clancy's The Division 2, continuiamo ad apprendere ulteriori novità sulle componenti multigiocatore del titolo di Massive Entertainment e Ubisoft.

Come apprendiamo da VG47, il canale YouTube Arekkz Gaming ha pubblicato un video gameplay che illustra le missioni "Furti e avidità" proprie del Traditore, uno dei tre stati in cui è diviso il nuovo sistema di progressione dell'Agente Rinnegato oltre a quelli di "Rinnegato" e "Caccia all'uomo". Questa tipologia di sfide vedrà i giocatori impegnati in una serie di compiti, tra cui sottrarre il bottino altrui oppure tagliare i rifornimenti all'interno della Zona Nera.

Dopo aver preso parte a un certo numero di missioni di questo genere potrete avere accesso alla Tana dei Ladri, serie di luoghi sparsi per la mappa di gioco nei quali sarà presente un NPC che offrirà ricompense in cambio di specifici materiali. Vi lasciamo al video gameplay, che illustra con dovizia di dettagli gli aspetti principali di questa modalità.

Leggi altro...

Ubisoft si è impegnata a garantire ai giocatori che The Division 2 punterà ad avere un flusso costante di contenuti endgame che manterrà i fan incollati al titolo, con la promessa che sarà tutto gratuito. Recentemente, parlando con The Koalition, studio che sta aiutando Ubisoft Massive nello sviluppo del gioco, è stato confermato che ci saranno più contenuti in arrivo dopo il lancio del gioco.

I nuovi trailer di The Division 2 si focalizzano sulla Zona Nera e sulla modalità PvP Conflitto

Ultimamente l'atteso The Division 2 è stato protagonista di notizie che riguardavano il nuovo Epic Games Store: il negozio ha ora l'esclusiva sul gioco di Ubisoft in versione PC che, quindi, non comparirà su Steam.

Ora, però, grazie a due nuovi trailer pubblicati dal canale YouTube ufficiale di Ubisoft, possiamo ammirare le due modalità multiplayer Zona Nera e Conflitto.

Per quanto riguarda la Zona Nera, il filmato ci permette di scoprire le 3 diverse zone incluse con le varie possibilità di ottenere bottino. Conflitto, invece, è una modalità PvP a squadre, già vista nel primo capitolo.

Leggi altro...

ArticoloTom Clancy's The Division 2 - prova

Tattiche di guerriglia all'ombra della Casa Bianca.

Nel corso del biennio successivo al lancio, il primo capitolo di The Division è cresciuto di pari passo con i suoi utenti, rispondendo pian piano alle esigenze tecniche e pescando a piene mani dai feedback, innestando contenuti aggiuntivi e rimodellando l'equilibrio dell'esperienza. Purtroppo, sono stati in pochi a tendere la mano all'universo persistente di Ubisoft fino agli ultimi battiti, e gran parte della user base aveva abbandonato Manhattan fin dalla release del primo "raid", a poche settimane di distanza dalla scoperta della Time Square contaminata.

Il nuovo story trailer ci immerge nell'universo di The Division 2 e svela le date della beta

L'uscita di The Division 2, fissata per il 15 marzo, si avvicina e come spesso accade per titoli di questo tipo (fortemente incentrati sulla componente online) Ubisoft ha previsto dei test e delle fasi di beta. Proprio in occasione dell'annuncio delle date di una private beta è stato pubblicato un nuovo imperdibile story trailer.

La compagnia francese ci accompagna all'interno di una Washington DC in disperato bisogno del nostro e vostro intervento e rivela che la private beta per coloro che hanno preordinato il gioco, ed effettueranno il pre-order, sarà disponibile dal 7 al 10 febbraio.

Nel caso in cui siate interessati alla beta potete registrarvi per sperare di entrare in questa fase di test. Qui di seguito trovate il nuovo trailer che ci presenta la storia e il background di questo sequel:

Leggi altro...

Attacca PewDiePie e viene licenziata da Ubisoft?

Lo YouTuber continua a far parlare di sé e spunta una nuova indiscrezione.

Solo la scorsa settimana vi abbiamo parlato delle accuse che hanno colpito PewDiePie, lo youtuber Felix Arvid Ulf Kjellberg che è stato criticato per aver promosso un canale che proponeva anche contenuti antisemiti e di estrema destra. Il ventinovenne ha immediatamente preso le distanze dal fatto ma intanto le critiche sono arrivate da diverse direzioni.

The Division 2: annunciata l'alpha tecnica

Una closed beta sarà disponibile solo per chi ha preordinato il gioco.

Le date dei test tecnici alpha di The Division 2 sono state svelate da Ubisoft, e si terranno dal 15 dicembre al 18 dello stesso mese. In quel periodo una piccola fetta di giocatori precedentemente selezionati potranno provare una porzione di gioco prima del lancio, ma se non vedete l'ora di mettere le mani su The Division 2 dovete sapere che è in programma anche una beta.

Negli MMO, la catalogazione delle armi segue spesso un criterio ben specifico di cui abbiamo testimonianza in più di un videogioco. Spesso a ciascun grado di rarità viene assegnato un colore, e tanto il primo Destiny quanto il primo The Division assegnavano alle armi e alle armature più potenti una tintura gialla, quasi dorata.

ArticoloMGW 2018: The Division 2 - prova

Agenti in missione alla Milan Games Week.

Dopo averlo scoperto e provato all'E3 di quest'anno, abbiamo avuto modo di rivestire i panni degli agenti di The Division 2 alla Milan Games Week 2018, ospiti dello stand Ubisoft. L'oneroso compito che grava sulle spalle di Massive e gli altri team impegnati sul progetto è quello di risollevare il brand dopo un primo capitolo che, da una parte, ha saputo portare meccaniche interessanti per i giocatori, ma dall'altro li ha caricati di tante aspettative non sempre soddisfatte. Abbiamo scambiato anche qualche parola con il team di comunicazione italiano, che ci ha raccontato di avere intenzioni diverse per la gestione del titolo, figlie soprattutto dei feedback ricevuti negli anni sul primo capitolo.

The Division 2: la mappa di Washington D.C. si mostra in un video gameplay

The Division 2: la mappa di Washington D.C. si mostra in un video gameplay

Ubisoft protagonista con l'atteso titolo al PAX West di Seattle con nuove sequenze di gioco.

Durante un live streaming dal PAX West a Seattle, Ubisoft ha presentato alcune nuove sequenze di gameplay per l'atteso Tom Clancy's The Division 2.

Come riporta Dualshockers, il gameplay è ripreso direttamente dalla demo riproducibile allo show floor presso lo stand di Ubisoft. Prima di tutto, vediamo il personaggio e il menu con armi ed equipaggiamenti, poi ci spostiamo sulla vasta mappa di Washington D.C., che sarà il nuovo setting del gioco.

In secondo luogo, possiamo anche vedere parte del gameplay giocabile nella demo, compreso uno sguardo all'Air Force One abbattuto. L'ambiente è sicuramente molto diverso da quello a cui sono abituati i giocatori di The Division.

Leggi altro...

Ubisoft Massive crede che The Division e The Division 2 possano coesistere

Ne ha parlato il Managing Director dello studio, David Polfeldt.

Può sembrare difficile razionalizzare perché i titoli "multiplayer-centrici" come The Division richiedono sequel. Sono sempre giochi online che ricevono regolarmente aggiornamenti per migliorare l'esperienza o aggiungere contenuti. Perché qualcuno dovrebbe essere tentato di spendere il prezzo intero su un altro episodio? Una facile risposta non è prontamente disponibile, ma Ubisoft Massive crede che non ci sia motivo per il quale un sequel e il suo predecessore non possano coesistere. Il team di sviluppo considera The Division 2 un'opzione alternativa per i giocatori che desiderano andare avanti rispetto al primo gioco.

La Ultimate Edition di The Division 2 fornirà slot aggiuntivi per conservare gli oggetti in eccesso

Ubisoft si impegna però a fornire spazio sufficiente per tutti.

In un gioco come The Division 2 la possibilità di conservare più o meno oggetti può avere un grande impatto sul modo di giocare. Nel precedente The Division, la questione inventario è stato un po' un problema per i giocatori. Per questo motivo Ubisoft è corsa ai ripari, proponendo spazio extra per chi deciderà di acquistare la Ultimate Edition del TPS\RPG.

Massive Entertainment: The Division 2 è "come un secondo matrimonio"

Una singolare analogia per spiegare la rinnovata importanza della campagna.

Quando Ubisoft ha annunciato Tom Clancy's The Division 2 quest'anno, ha spesso promesso che il sequel del suo sparatutto condiviso avrebbe avuto un endgame più avvincente. Questo rappresenta la sfida più ardua, ovvero mantenere i giocatori impegnati per anni oltre il lancio.

Nonostante sia la capitale degli Stati Uniti Washington D.C. non è una delle città più celebrate della nazione. Los Angeles è la città di Hollywood e del sole, San Francisco quella dei diritti civili, Las Vegas è la città dei vizi, Philadelphia quella dell'amore fraterno oltre che di Rocky, mentre Detroit è la capitale delle automobili. E New York è New York.

The Division 2: nessuna esclusiva temporale per i DLC

Gli sviluppatori tengono a mantenere unita la community.

The Division 2 è stato tra i protagonisti dell'E3 2018, calcando sia il palco del media breafing di Microsoft che quello della conferenza Ubisoft. In entrambe le occasioni gli sviluppatori non hanno parlato di alcun accordo commerciale per i DLC e i contenuti del gioco, lasciando senza risposta le domande dei fan ansiosi di scoprirne di più sull'argomento.

The Division 2: il numero di registrazioni alla beta supera quello di tutti gli altri titoli Ubisoft

Ubisoft mise in piedi una maestosa campagna pubblicitaria per il lancio del suo TPS\MMO The Division ma a causa dei pochi contenuti con cui il titolo arrivò sul mercato, l'hype inizialmente generatosi andò pian piano scemando.

Massive si è però messa subito all'opera e ha lavorato dietro le quinte per arricchire il gioco sempre di più, introducendo armi, missioni, eventi e effettuando operazioni di bilanciamento, senza contare le 3 espansioni che cambiano completamente le carte in tavola del gioco base.

Come riporta Gamingbolt, ora la compagnia sta preparando il terreno per The Division 2 (già precedentemente annunciato) e ha annunciato con grande felicità che il numero registrazioni alla beta si sono rivelate superiori a qualunque altro titolo Ubisoft, segnando così un vero e proprio record, (per intenderci, 4 volte il numero registrato dal primo The Division). Se tutto questo si tradurrà in vendite durante le prime fasi del lancio, Ubisoft è praticamente in una botte di ferro.

Leggi altro...

La storia di The Division 2 sarà fortemente focalizzata sui sopravvissuti

Ce ne parla il creative director, Chadi El-Zibaoui.

The Division 2 sembra un miglioramento piuttosto significativo rispetto al suo predecessore sotto molti importanti aspetti e quello che attira l'attenzione di più è l'impostazione narrativa. The Division aveva una premessa interessante, ma molti ritenevano che non fosse riuscito a capitalizzare su questo, era, in effetti, un importante punto critico per un certo numero di giocatori.

The Division 2 avrà una campagna massiccia e densa di misteri

Anche gli amanti del single player non rimarranno delusi.

The Division 2 sta facendo parlare di sé da tempo e dopo averne avuto un assaggio all'E3 oggi possiamo scoprire qualcosa di nuovo in merito alla campagna, nonostante il comparto multiplayer online rappresenterà comunque il piatto forte dell'esperienza di gioco.

Come schivi una domanda sulle idee politiche di un gioco che propone una milizia formata da cittadini contro un governo corrotto all'interno della Washington DC dei nostri giorni? Beh si potrebbe iniziare parlando del meteo. "Amavo il clima freddo del primo gioco ed essere in grado di andare a Washington e avere effettivamente la possibilità di sentire l'estate calda e umida tipica di quel clima", ha rimarcato il creative director di The Division 2, Terry Spiers, quando è stato messo alle strette su cosa significasse ambientare una rivolta armata nella capitale della propria nazione. "Quello (il meteo) è ciò per cui sono più eccitato".

I game as service (giochi come servizi) sono uno degli argomenti e dei trend del momento. Si parla molto di questo tipo di produzioni che puntano a coinvolgere i giocatori sul lungo periodo con la continua introduzione di nuovi contenuti gratuiti e non, e per quanto non tutti i fan dei videogiochi vedano di buon occhio questi prodotti le compagnie stanno puntando su di essi con particolare decisione.

The Division 2: il gioco avrà diversi Raid nell'Anno 1

Abbiamo nuovi dettagli riguardo l'end-game.

Ubisoft sta dimostrando di aver intenzione di approfondire le attività di end-game dei giocatori, offrendo fin da subito diversi raid e diverse alternative ai giocatori per quanto riguarda l'attività di end-game.

ArticoloE3 2018: The Division 2 - prova

Ubisoft stavolta fa sul serio.

Quello che unisce The Division a Destiny è un... destino (scusate il gioco di parole) davvero curioso. Il blockbuster di Activision, infatti, è uscito nel 2014 ed è stato capace di ridefinire il mondo dei videogame, introducendo su console e poi su PC un genere che ancora mancava. Il successo iniziale è stato esplosivo, poi però come quegli artisti troppo attaccati alle proprie opere, Bungie ha dato un ritocchino qui, una cesellata là, e con la convinzione di migliorarsi ulteriormente ha in realtà finito col peggiorare qualcosa che aveva bisogno di ben altri interventi. Il risultato è che il franchise si presenta a questo E3 di Los Angeles col fiato corto, e una montagna da scalare nuovamente. E pensare che fino a poco era sulla vetta...

E3 2018: annunciata la data di uscita di The Division 2. In arrivo i Raid e mostrato un nuovo spettacolare trailer sul palco di Ubisoft

In occasione dell'Electronic Entertainment Expo (E3), Ubisoft ha annunciato un nuovo capitolo di una delle sue serie più acclamate e vendute di sempre,

Tom Clancy's The Division 2. Sviluppato con una versione aggiornata del motore grafico Snowdrop, il gioco sarà disponibile dal 15 marzo 2019 in tutto il mondo per PlayStation 4, la famiglia di dispositivi Xbox One, tra cui Xbox One X, e Windows PC. Inoltre, è ora possibile iscriversi su Thedivisiongame.com/beta per poter partecipare alla beta.

Ambientato sette mesi dopo la diffusione di un virus letale nella città di New York, The Division 2 alza la posta in gioco immergendo i giocatori in una Washington D.C. ormai devastata e sul punto di capitolare, ma riprodotta in ogni dettaglio. Dopo il virus, tempeste, allagamenti e il susseguente caos hanno trasformato radicalmente l'intera città. Da aree urbane allagate a siti storici e monumenti devastati, i giocatori si ritroveranno in uno scenario open world davvero dinamico e contraddistinto da un'ampia gamma di ambientazioni e biomi. Come agenti della Divisione ormai veterani, i giocatori sono l'ultima speranza contro il crollo totale della società, mentre alcune fazioni lottano per conquistare il potere. Se Washington D.C. andasse perduta, l'intera nazione sarà distrutta.

Leggi altro...

E3 2018: Ubisoft svela nuovi dettagli su The Division 2, aperte le iscrizioni alla beta

E3 2018: Ubisoft svela nuovi dettagli su The Division 2, aperte le iscrizioni alla beta

L'atteso gioco si è mostrato alla conferenza E3 di Microsoft.

In occasione della conferenza stampa di Microsoft Xbox per l'E3 2018, Ubisoft ha svelato maggiori dettagli sul nuovo titolo di uno dei suoi franchise più acclamati e venduti di sempre, Tom Clancy's The Division 2.

Sviluppato da una versione aggiornata del motore grafico Snowdrop, il gioco sarà disponibile dal 15 marzo 2019 in tutto il mondo per PlayStation 4, la famiglia di dispositivi Xbox One, tra cui Xbox One X, e Windows PC. Inoltre, è ora possibile iscriversi su Thedivisiongame.com/beta per poter partecipare alla beta.

Ambientato sette mesi dopo la diffusione di un virus letale nella città di New York, Tom Clancy's The Division 2 immergerà i giocatori in una Washington D.C. devastata e pericolosa. Il mondo è sull'orlo del collasso e i suoi abitanti stanno vivendo la più grande crisi mai affrontata dal genere umano. Come agenti della Divisione ormai veterani, i giocatori sono l'ultima speranza contro il crollo totale della società, mentre alcune fazioni lottano per conquistare il controllo. Se Washington D.C. andasse perduta, l'intera nazione sarà distrutta.

Leggi altro...

E3 2018: presentato The Division 2 con un video gameplay

E3 2018: presentato The Division 2 con un video gameplay

Ambientato in una Washington D.C. devastata.

Con lo stupore generale The Division 2 si è mostrato sul palco dell'E3 Microsoft inizialmente con un teaser trailer che da un incipit della trama attorno a cui ruota il gioco.

Per farla breve nemmeno la fortificata Washington D.C. ha saputo resistere al diffondersi della terribile epidemia che ha devastato New York nel primo capitolo ed è stata rapidamente reclamata dalla natura e dalle milizie. Solo gli agenti della Divisione lottano per riprendersi quello che resta dell'America libera.

E' stato poi mostrato un secondo video con una corposa sessione di gameplay, in cui una pattuglia della Divisione parte da una "zona sicura" per esplorare quello che sembra un cimitero degli aerei. La cosa che salta subito all'occhio sono le ambientazioni più vaste e selvagge, in netto contrasto con quelle urbane viste nel primo capitolo. Il gruppo deve poi vedersela con un'altra pattuglia della milizia che ha preso il controllo della zona, anche in questo episodio vediamo tornare la componente tattica (i ripari saranno molto importante come l'uso delle abilità) e la componente da gioco di ruolo.

Leggi altro...

Il regista e produttore David Leitch parla del film di The Division

Un film per spezzare la "maledizione" dei lungometraggi tratti dai videogiochi.

In un'intervista con Screen Rant David Leitch parla del film di The Division e di come la pellicola abbia tutte le carte in regola per superare la così detta "maledizione del videogioco" che affligge tutti i film tratti da videogiochi.