Battlefield 5 Articoli

Recentemente abbiamo recensito la scheda grafica Nvidia GeForce RTX 2060. Con un prezzo consigliato di circa 375 euro, si tratta della prima scheda grafica mainstream a raggiungere il mercato con il supporto al ray tracing hardware.

ArticoloLe uscite del mese di novembre - articolo

Post-apocalisse in compagnia di assassini, draghetti viola e cavalieri dell'Apocalisse.

Se pensavate che le scorpacciate di settembre e soprattutto di ottobre fossero terminate con l'uscita di un titolo mastodontico e apprezzatissimo come Red Dead Redemption 2 (che anche questo mese lascerà il segno con la beta di Red Dead Online) abbiamo delle brutte notizie per i vostri portafogli. Anche novembre non scherza di certo, sia in ambito AAA che in quello delle medie e piccole produzioni.

ArticoloBattlefield V - prova

Forse novembre è troppo vicino.

Electronic Arts non naviga sicuramente nelle acque più calde e tranquille del mercato videoludico: dopo una gestione quantomeno discutibile della serie Star Wars: Battlefront e fin dalle prime sortite comunicative dedicate al nuovo capitolo di Battlefield, ha dovuto confrontarsi costantemente con le ire della community.

Battlefield 5: gameplay, contenuti, battle royale e servizi post-lancio - intervista

Battlefield 5 non ha avuto il più facile degli inizi. Nei mesi recenti, i fan gli si sono rivoltati contro a causa dell'inclusione all'interno del gioco delle donne e di personalizzazioni cosmetiche "poco realistiche", mentre un recente report finanziario di Cowen ha sottolineato che il gioco è al di sotto delle aspettative in termini di pre-ordini, il che è un vero peccato. La nostra esperienza alla Gamescom con la modalità Conquest sulla mappa di Rotterdam, infatti, è stata fantastica (anche se le meccaniche di arrampicata necessitano di una certa rifinitura).

L'open beta è iniziata il 4 settembre ed eravamo davvero curiosi di sapere se DICE si sentisse preparata per il lancio. Recentemente abbiamo incontrato l'executive producer di Battlefield, Aleks Grøndal e gli abbiamo posto alcune domande sulla nuova modalità Battle Royale, sulle Grand Operation e sui servizi live. Le risposte che abbiamo ricevuto, però, non ci hanno pienamente convinto.

Eurogamer: Vorremmo cominciare con il chiedere quali siano le principali differenze tra questo Battlefield e Battlefield 1. Quali sono i più grandi cambiamenti che avete apportato?

Leggi altro...

Tutti coloro che hanno giocato alla recente alpha di Battlefield 5 si sono trovati di fronte ad una bella sorpresa. Basato sull'eccellente lavoro di DICE svolto in BF1 e Battlefront 2, ci siamo trovati di fronte ad un gioco eccezionalmente bello che, salvo dei piccoli bug, sembra già un prodotto finito. Visivamente è eccezionale e, in effetti, l'unica delusione, se così si può definire, è che tutti i segnali fanno presagire un'evoluzione della formula di Battlefield e del suo motore Frostbite, anziché una vera e propria rivoluzione next-gen.

ArticoloE3 2018: Battlefield V - prova

Diventerà royale, ma sarà una Grand Operation.

La presentazione del nuovo Battlefield V è ancora fresca nella nostra memoria. Non più di tre settimane fa EA si dava per possibilista sul futuro Royale della serie, ma nulla più. Nel frattempo ai piani alti di EA il vento deve essere cambiato e qualcuno ha suggerito ai DICE di non essere timidi: ecco quindi che la modalità più amata del momento ci sarà, alla faccia di Black Ops 4 e Fortnite. Battlefield V avrà una modalità Battle Royale con tutti i frizzi e lazzi. Ovviamente sarà declinata alla Battlefield, con tanti mezzi pesanti e distruttibilità, ovviamente non avevano ancora nulla di pronto da mostrare, ma il muro è caduto e quella parola è stata pronunciata.

ArticoloBattlefield V: microtransazioni, Battle Royale e Wake Island - intervista

Abbiamo discusso con Lars Gustavsson di DICE del recente reveal.

Chi lo avrebbe mai detto? Un nuovo capitolo di Battlefield arriverà nei negozi quest'anno portando nell'ambientazione della Seconda Guerra Mondiale il caotico multiplayer sandbox di DICE, introducendo nuove feature come una modalità cooperativa e la personalizzazione dei personaggi (entrambi punti focali del trailer di presentazione) ed eliminando lo storico programma Premium Pass della serie. Poco dopo l'evento di reveal del titolo, abbiamo avuto modo di discutere brevemente dei cambiamenti apportati alla saga con il creative director di DICE, Lars Gustavsson, storico membro del team di sviluppo sin dalle sue origini.

ArticoloBattlefield V - prova

Il fascino dei classici.

Londra - La guerra è finita. Call of Duty: Black Ops 4 e Battlefield, dopo quasi un decennio passato a marcarsi a uomo, hanno deciso di intraprendere due strade diverse. Activision ha scelto di abbandonare la strada del single player, attratta dal successo di Fortnite e inseguendo le sue ambizioni e-sportive. EA, dal canto suo, ha scelto di proseguire su di una formula più classica ma non per questo meno interessante.