Mortal Kombat 11 Articoli

ArticoloQuattro chiacchiere con Matt Burke, Producer di Mortal Kombat 11 - intervista

Film, Fatality, meccaniche di gioco e release su Switch.

Dopo quattro lunghi anni, Mortal Kombat è ormai pronto a tornare nuovamente al centro della scena picchiaduro e, come da tradizione, NetherRealm ha messo sul piatto una mole di novità non indifferente, monopolizzando l'attenzione mediatica nel corso del periodo pre-lancio grazie ad un'impeccabile gestione della comunicazione. Le Fatality hanno lentamente iniziato a trapelare su YouTube, i kombattenti si sono presentati in forma smagliante e, soprattutto, i Kombat Kast organizzati dallo studio hanno acceso i riflettori su gran parte delle meccaniche alla base dell'undicesimo episodio.

Mortal Kombat 11 Beta - Prova

ArticoloMortal Kombat 11 Beta - Prova

È il kapitolo migliore della serie?

Mortal Kombat 11 sembra un videogioco uscito dalla prossima generazione di console. Ed è giusto dirlo subito, per fugare ogni dubbio riguardo la qualità del lavoro svolto da NetherRealm: è una finestra sul futuro del genere picchiaduro, un saggio tecnico che, nel corso di una semplice closed beta, ci ha messo di fronte ad un livello di cura mai incontrato nel pur lunghissimo corso della serie.

L'ultima fatica dello studio di Chicago non dimentica nemmeno per un secondo le proprie storiche origini, ma arricchisce senza mezze misure ogni sfaccettatura del calderone, spingendo l'esperienza squisitamente vicino a ciò che pare il limite tecnico generazionale. Mortal Kombat non è mai stato tanto fluido, colorato e coinvolgente; quello che impressiona, tuttavia, non è il paragone con il sempreverde retaggio della saga, ma con l'attuale panorama del genere d'appartenenza.

Questo undicesimo episodio, fin dalla fase di testing, si candida per il titolo di miglior picchiaduro dell'ultimo lustro, tanto bello da vedere quanto bello da giocare, ritagliandosi ancor prima dell'uscita uno spazio in vetta alla line-up dell'EVO Championship 2019, la massima competizione dedicata ai fighting game. E lo fa innovando proprio dove serviva, aggiustando qualche bullone e caratterizzando profondamente tutti gli elementi del gameplay, a partire proprio dal combattimento.

Leggi altro...

ArticoloLe uscite del mese di aprile - articolo

Motociclette, freakers e spine dorsali insanguinate à gogo.

Dopo un inizio 2019 pieno zeppo di grandi nomi e uscite molto attese, aprile potrebbe dare il via a un periodo relativamente più calmo, come spesso accade quando ci si avvicina all'estate, quel momento storicamente più debole a livello di grandi uscite.

ArticoloMortal Kombat 11 - prova

Come prima, più di prima.

Vi siete rifatti gli occhi guardando le primissime sezioni di gameplay mostrate nel corso del reveal event? Noi eravamo presenti, e siamo stati travolti dai risultati di quello che appare come un balzo tecnico impressionante rispetto agli ultimi lavori di NetherRealm. Non era mai capitato di imbattersi in un'attenzione registica simile all'interno di un fighting game, così come non era mai successo di saggiare una simile dovizia di particolari. Lo scontro è cinematografico oltre ogni aspettativa, gli sfondi diventano parte dell'azione e le animazioni dei protagonisti riescono finalmente a trasmettere una parvenza di vita nei corpi tridimensionali dei personaggi di Warner.