Pillars of Eternity: Complete Edition

Pillars of Eternity 2: a quanto pare i primi dati di vendita sono piuttosto deludenti

L'acquisizione di Obsdian da parte di Micrsoft potrebbe diventare realtà?

Questi ultimi anni sono stati una sorta di rinascita per gli RPG vecchia scuola come Pillars of Eternity, Divinity e Wasteland 2, parliamo di titoli caratterizzati da un forte impianto narrativo, con valanghe di testo da leggere e combattimenti (quasi sempre a turni) che devono essere affrontati con serietà ed intelligenza, insomma non un genere per tutti. Per questo (pur avendo la loro fetta di mercato) molte volte si rivelano un flop dal punto di vista commerciale.

Microsoft: l'acquisizione di Obsidian sarebbe completa al 90%

Fonti: "È una questione di quando accadrà, non se accadrà".

Solo nella giornata di ieri vi abbiamo parlato di un interessante rumor proveniente da un insider piuttosto conosciuto di ResetEra, un rumor che voleva Microsoft in procinto di acquisire Obsidian Entertainment una software house di medie dimensioni ma sicuramente molto talentuosa.

Microsoft sta per acquisire Obsidian Entertainment?

Le voci iniziano a farsi più insistenti.

Microsoft ha più volte confermato di essere al lavoro per ampliare il numero di studi first-party che fanno parte dei Microsoft Studios sottolineando un interesse soprattutto per gli studi più talentuosi di medie dimensioni. Un possibile candidato? Obsidian Entertainment.

Pillars of Eternity 2: una nuova patch introduce le God Challenges e molto altro

Pillars of Eternity 2: Deadfire è uscito relativamente da poco e Obsidian continua a supportarlo con nuovi contenuti ogni mese. E' stata rilasciata una nuova patch che aggiunge una serie di nuove sfide ed è stato annunciato che il mese prossimo sarà disponibile il primo Boss di fine gioco, che metterà a dura prova le abilità del vostro party.

Come riporta Gamingbolt, la prima sfida introdotta con la patch è Abydon, che aggiungerà la durabilità al vostro equipaggiamento, che se subirà troppi danni diventerà inutilizzabile. Potrete rimuovere questa meccanica tramite l'incantamento. La seconda sfida è Skaen e attiverà una maggiore nebbia di guerra durante la notte o in luoghi al chiuso. Dovrete quindi affidarvi a torce e lanterne.

Ecco la lista d tutte le modifiche introdotte:

Leggi altro...

Sawyer: gli RPG possono evolvere drasticamente ma "molti giocatori hardcore non vogliono il cambiamento"

Un genere che rischia di fossilizzarsi a causa di pubblico e sviluppatori?

Gli RPG stanno vivendo sicuramente un periodo molto fortunato anche grazie alla corrente old-school che ha visto il debutto di giochi ottimi ed eccelsi come Pillars of Eternity, Divinity: Original Sin e il suo sequel, Wasteland 2 e ovviamente anche Torment: Tides of Numenera. Ma il genere non rischia, almeno sotto alcuni aspetti, di ristagnare fondandosi sempre sui soliti classici pilastri?

Le grandi compagnie non disdegnano di certo le piccole produzione, un fatto ormai chiaro da diversi anni e che può contare su parecchie dimostrazioni. Ubisoft ha sempre dato spazio a produzioni più o meno sperimentali decisamente più vicine al mondo indie (Child of Light, Valiant Hearts, Grow Home, Ode) e EA ha creato EA Originals proprio per dar spazio a titoli non AAA meritevoli di attenzione (Unravel, A Way Out, Fe).

Pillars of Eternity: Definitive Edition è in arrivo per PC

Scopriamo cosa includerà l'edizione.

Dopo avervi riportato la nostra recensione di Pillars of Eternity: Complete Edition per console PlayStation 4 e Xbox One, ecco che Obsidian Entertainment e Paradox Interactive svelano l'arrivo di Pillars of Eternity: Definitive Edition per PC, Mac e Linux.

ArticoloFrughiamo nel cassetto delle idee di Obsidian Entertainment - articolo

Star Wars, Prey 2, Warhammer 40K e... Biancaneve: “ne abbiamo a tonnellate.”

Ognuno ha un cassetto praticamente impossibile da chiudere a causa delle tantissime cose stipate al suo interno. C'è chi ci tiene medicine, chi le bollette o le multe mai pagate e chi la sua collezione di gomme masticate. Obsidian Entertainment in quel cassetto (forse anche più di uno) ci tiene circa 100 progetti mai realizzati, idee per nuovi videogiochi che spaziano da pochi appunti a documenti da decine di pagine. "Ne abbiamo una tonnellata," ci rivela Chris Parker, co-proprietato della compagnia. E Dio solo sa quanto Obsidian ha avuto bisogno di idee in quella torrida estate del 2012, quando Microsoft cancellò il loro gioco di lancio per Xbox One, Stormlands e South Park: The Stick of Truth rappresentava l'ultima spiaggia per una THQ ormai destinata alla bancarotta. Quel brutto periodo per Obsidian fu soprannominato "L'Estate delle Proposte".

Pillars of Eternity: Complete Edition - recensione

Pillars of Eternity: Complete Edition - recensione

Un gioco di ruolo per PC su console: si può fare!

Pillars of Eternity è un RPG targato Obsdian che ha visto la luce nell'ormai lontano inizio del 2015 e che, da allora, ha venduto più di un milione di copie; un successo assoluto per un team che è considerato, a ragione, una sicurezza quando si tratta di sfornare giochi di ruolo fantasy su PC. Obisdian infatti nasce dalla ceneri di Black Isle Studios (con cui condivide il fondatore Feargus Urquhart), storico team di sviluppo che viene fondato nel 1996 e sforna capolavori come Baldur's gate, Icewind Dale, i primi due Fallout e Planescape Torment.

Da questa illustre discendenza nasce Pillars of Eternity, una sorta di operazione di rilancio nostalgico della tradizione RPG iniziata con Baldur's Gate: visuale isometrica, gestione di un gruppo di personaggi, regole D&D, molto spazio alla narrativa e combattimenti tattici in tempo reale con possibilità di pausa. Questa la ricetta base di questa sorta di sotto-genere che, per molti, è tutt'oggi sinonimo di RPG da videogiocare.

Per chi conosce già il gioco in versione PC abbiamo contrassegnato i paragrafi che discutono la conversione su console (verso la fine della recensione).

Leggi altro...

ArticoloLe uscite del mese di agosto - articolo

Tra Uncharted e Mario+Rabbids i videogiochi non vanno in vacanza.

"L'estate è periodo morto per i videogiochi" una frase tipica e immancabile da parecchi anni a questa parte, anni che hanno visto la calura estiva come l'occasione per abbandonare temporaneamente il mondo dei videogiochi o per recuperare gli arretrati che inevitabilmente abbiamo accumulato nel corso degli anni. Agosto non rispetta, tuttavia, questa "tradizione" ma risulta in realtà piuttosto contrario a preconcetti di questo tipo.