Resident Evil 4 Articoli

ArticoloLe uscite del mese di agosto - articolo

A metà tra uno sconfinato universo da esplorare e un futuro cyberpunk.

Dimenticate tutto ciò che credevate di sapere sull'industria dei videogiochi e mettettevi il cuore in pace, in questo 2016 è quasi impossibile trovare un mese senza un AAA degno di attenzione e anche agosto non poteva essere da meno.

Se c'è una cosa che il recente reboot di Tomb Raider ha dimostrato, è che si può prendere una delle saghe più famose della storia dei videogiochi, trovare gli aspetti fondamentali che la caratterizzano e, basandosi solo su questi, ripartire da zero. La nuova e assai più giovane signorina Croft è molto diversa da quella vista prima del reboot e le due hanno ben poco in comune, forse solo la passione per l'esplorazione e i manufatti antichi. Ma questo ha forse reso meno divertente o appassionante il gioco?

ArticoloResident Evil

Le origini del virus: dove tutto è cominciato.

Il primo Resident Evil, rilasciato nel 1996, non solo ebbe il merito di incrementare il successo della prima console Sony, ma rappresentò la definitiva consacrazione dei survival horror in campo videoludico. Il filmato introduttivo del primo capitolo, realizzato con attori reali, rappresentava Joseph Frost, membro della squadra Alpha della STARS, mentre era letteralmente fatto a pezzi da un Cerberus. In occasione dell’uscita del gioco in occidente, Capcom preferì però ridurre il livello di violenza dell’introduzione ottenendo così un rating +15 da parte della BBFC, ma un anno dopo, quando il FMV fu reintrodotto nel porting per PC realizzato da Westwood, la classificazione salì inevitabilmente a +18. In entrambi i casi era però chiara quale fosse l’atmosfera generale del gioco.