Ryse: Son of Rome Articoli

ArticoloIl PC sta 'rubando' le esclusive a Xbox One? - editoriale

Con la continua emorragia di titoli verso Windows, molti fan credono che Microsoft stia 'tradendo' la sua console. È così?

Poche ore fa Microsoft ha fatto un annuncio che si è subito trasformato in un piccolo terremoto per la comunità dei giocatori Xbox: ha reso infatti ufficiale l'arrivo di Quantum Break su PC, tra l'altro con una release simultanea a quella per Xbox One e addirittura con formula cross-buy (comprando il gioco per una piattaforma si ottiene gratuitamente anche una copia per l'altra).

ArticoloRyse: Son of Rome - Reloaded

Il legionario Marius Titus torna in servizio diciotto mesi dopo il lancio di Xbox One.

È giunto il momento di analizzare a posteriori Ryse: Son of Rome, l'esclusiva con cui Microsoft ha deciso di accompagnare il lancio della sua Xbox One. Un titolo realizzato da gente in grado di maneggiare la grafica come pochi altri nell'industria a livello mondiale, ovvero i Crytek, che su PC per anni ci hanno regalato titoli ad altissimo contenuto estetico. Il motivo della nostra attesa lo spiegheremo alla fine di questo articolo che ci ha spinto a riprendere in mano il gioco per capire come si è comportato nel postvendita e se può essere considerato un buon investimento anche diciotto mesi dopo la sua pubblicazione.

ArticoloLa “platform parity” danneggia anche il PC? - editoriale

La modesta potenza delle console next-gen è una palla al piede anche per i computer.

Il tema della "platform parity", ossia la creazione di giochi sostanzialmente identici su piattaforme dalle performance e dal potenziale diversi, è esploso con fragore nelle ultime settimane a seguito delle controverse dichiarazioni di Ubisoft riguardo l'imminente Assassin's Creed: Unity.

ArticoloEurogamer.it incontra Crytek - intervista

Quattro chiacchiere con Patrick Esteves alla scoperta di Ryse per PC.

Durante l'ultima edizione di Romics, svoltasi a Roma dal 2 al 5 ottobre, abbiamo avuto la possibilità di intervistare Patrick Esteves, Gameplay Director presso Crytek, direttamente coinvolto nello sviluppo del controverso Ryse: Son of Rome.

ArticoloRyse: Son of Rome, Crytek in marcia sui PC - prova

I legionari romani alla conquista dell'alta definizione.

Chi non adora le killer application, quei giochi lanciati nelle fasi iniziali della vita di una console per mettere in evidenza i pregi del nuovo hardware. Ryse: Son of Rome aveva tutti i requisiti per presentarsi ai nastri di partenza della next-gen con questa definizione e proporsi come il punto d'avvio di una nuova era. La competenza tecnica di Crytek e la solidità di un Cryengine 3 ampiamente collaudato facevano presagire tutto il bene possibile per un gioco action sull'antica Roma che potesse far decollare immediatamente le vendite di Xbox One.

ArticoloI prossimi videogiochi da non perdere - articolo

Cosa ci riservano gli ultimi mesi del 2014? Parecchie uscite di rilievo che attenteranno ai nostri portafogli.

PlayStation 4 vende bene, Xbox One si sta scrollando di dosso la falsa partenza, il gaming su PC sembra in salute e anche Wii U è in via di ripresa a dispetto del lungo periodo iniziale di stallo. PS3 e Xbox 360, intanto, godono ancora di supporto e non sembrano intenzionate a farsi da parte troppo presto.

ArticoloRyse: Son of Rome si arma di mouse e tastiera - prova

Marius Titus combatte a 4K e dà spettacolo.

Comprensibilmente, la settimana scorsa i possessori di Xbox One non hanno accolto l'annuncio dell'uscita di Ryse: Son of Rome su PC con molto entusiasmo, visto che l'ormai ex esclusiva di Crytek doveva essere uno dei buoni motivi per portarsi a casa la nuova console Microsoft al day one.

ArticoloLa dura trasformazione di Crytek - articolo

Il capo di Crytek, Cevat Yerli, parla con Eurogamer del futuro della compagnia.

Negli scorsi giorni Eurogamer.net ha pubblicato una lunga, interessante intervista a Cevat Yerli, il boss di Crytek. Durante l'intervista, Yerli si è impegnato a rispondere alle dure critiche di fan e stampa specializzata a seguito dei recenti avvenimenti.

ArticoloLe News della settimana - articolo

La chiusura di Irrational Games, l'acquisto-shock di Whatsapp da parte di Facebook, i nuovi resolution-gate e molto altro!

La notizia più importante della settimana, e forse di questo intero inizio di 2014, esula dal mondo dei videogiochi in senso stretto ma è una bomba tale nel mondo della comunicazione digitale che non possiamo non riportarla: con un colpo di mano a sorpresa, Facebook ha comprato Whatsapp per la vertiginosa cifra di 19 miliardi di dollari. Un'acquisizione che riguarda sostanzialmente oltre un miliardo di persone, utenti dei due popolarissimi servizi, e di cui attendiamo di vedere gli effetti concreti. Speriamo solo che il famoso servizio di "SMS gratis" non diventi un ricettacolo di pubblicità, giochini in flash e altre amenità del genere.

ArticoloI migliori videogiochi del 2013 - articolo

I lettori e la redazione incoronano i campioni dell'anno.

Sono passati poche settimane dalla pubblicazione dei migliori giochi della generazione secondo i lettori e la redazione di Eurogamer.it e oggi siamo di nuovo qui per l'ennesima celebrazione. Il 2013 è agli sgoccioli e, come da tradizione, è arrivato il momento di stabilire quali tra tutti i giochi usciti nell'arco dell'anno siano stati i migliori in assoluto e in alcune categorie selezionate.

Quando si tratta di spingere oltre la tecnologia del rendering in tempo reale, Crytek è da tempo in prima fila. Il suo primo titolo esclusivo per console, Ryse, inaugura sia la next-gen che la più recente iterazione del middleware CryEngine. La rivelazione dello scorso settembre che Ryse avrebbe girato a 900p ha sollevato controversie destinate ad aumentare nei mesi successivi. Crytek ha dichiarato che la risoluzione è stata dettata da una scelta precisa piuttosto che da un ostacolo insormontabile sulla strada per proporre la migliore combinazione di qualità dell'immagine e delle prestazioni. Quindi la domanda è: Ryse riesce dove i titoli 1080p hanno fallito?

Digital FoundryNext-Gen Now: Ryse Son of Rome a 60fps

Video in alta qualità e analisi delle prestazioni del gioiello tecnico di Xbox One dal Digital Foundry.

Corto, immensamente ripetitivo e giocabile solo per brevi periodi prima che sopraggiunga la noia. È possibile dire che Ryse: Son of Rome non sia uno dei titoli più elettrizzanti tra quelli disponibili per la nuova console di Microsoft. In termini di tecnologia di rendering, però, si può dire che il gioco supportato dal CryEngine sia uno dei titoli di lancio graficamente più impressionanti. In molte occasioni Ryse è semplicemente mozzafiato grazie a una presentazione di stampo cinematografico che lo separa dagli altri giochi.

Digital FoundryLa next generation di Crytek - articolo

Cervat Yerli su Ryse, Xbox One, PS4 e CryEngine.

Nei nostri test delle schede grafiche, solitamente impieghiamo un titolo per verificare la performance dei vari modelli: Crysis 3. L'ultimo gioco di Crytek è una potenza dal punto di vista grafico, uno dei pochi titoli costruiti già con in mente la "next gen", e il miglior modo per stressare a dovere le nuove GPU di Nvidia e AMD. Con l'arrivo delle console di nuova generazione abbiamo contattato Crytek per parlare proprio di tecnologia, per discutere di come il loro engine multi-piattaforma è stato trasportato sulla next-gen, scoprire il parere dell'azienda sulle nuove console Sony e Microsoft e ovviamente per conoscere qualche nuovo dettaglio su Ryse.

ArticoloRyse: Son of Rome - prova

I gladiatori combattono solo coi QTE?

Schivando due tizi nerboruti vestiti da centurione ci siamo intrufolati nell'area privata di Microsoft per dare un'occhiata a Ryse: Sons of Rome, che alla Games Week di Milano ha anche presentato Forza 5 e Dead Rising 3.

ArticoloRyse: Son of Rome - prova

Si combatte nell'arena per gloria o morte.

Colonia - Dopo mesi da quel famoso filmato di gameplay con cui Ryse: Son of Rome è stato presentato da Crytek e Microsoft durante l'evento Xbox One, milioni di giocatori ancora sono indecisi se bollarlo come titolo promettente o mezza delusione. Ora il gioco si è presentato sul campo di battaglia della Gamescom per la prova del nove, quella con i giocatori e gli addetti ai lavori.

ArticoloRyse: Son of Rome - prova

L'antica Roma di Xbox One.

Los Angeles - Tra tutti i titoli della line-up iniziale di Xbox One, Ryse: Son of Rome rappresenta uno dei giochi graficamente più impressionanti. Certo, direte voi, abbastanza prevedibile, considerando che alle redini dello sviluppo troviamo dei veterani del calibro di Crytek già abituati a stupire con la propria tecnologia. Ma quanti di voi ricordano Project Kingdoms, una sfortunata IP apparsa nell'edizione 2011 dell'E3 presentata proprio dal team tedesco come esclusiva per Xbox 360?