Super Mario Bros.

Spotlight

Come già riportato in precedenza, Nintendo si è recentemente dichiarata aperta all'adattamento cinematografico dei propri brand più famosi. Nel corso di una recente intervista, gli sviluppatori storici delle varie serie videoludiche si sono espressi riguardo agli eventuali attori da scegliere per i film di Mario e Zelda.

La timeline di Super Mario in un video

Ce la propone il canale YouTube "Scorpigator Films".

La complessità della trama non è mai stata un punto di forza della serie Super Mario, anche perché, onestamente, non ne ha mai avuto bisogno. Ma anche un gioco narrativamente semplice ha una sua timeline.

Nuovo record mondiale in Super Mario Bros.

Una speed run senza precedenti!

Ancora speed run con Super Mario Bros., dove un appassionato ha terminato l'intero gioco in appena 4:57:69. Si tratta a tutti gli effetti di un nuovo record registrato da Blubber.

Un glitch per avere vite infinite in Super Mario Bros.

Scovato dopo "appena" trent'anni.

Quando si dice che il tempo non passa mai per i videogiochi: dopo quasi trent'anni dalla pubblicazione del primo, indimenticabile Super Mario Bros. del 1985 un utente è riuscito a scoprire un "trucchetto" che dona vite infinite.

Una run "al contrario" per Super Mario Bros.

Un giocatore lo termina con il minor punteggio possibile.

Solitamente i giocatori tentano di portare a termine un titolo con i migliori risultati possibili, specializzandosi a volte in speed run che permettono di arrivare al termine in tempi incredibilmente bassi. Lo YouTuber NotEntirelySure si è però prodotto in uno sforzo del tutto differente: completare Super Mario Bros. con il minor punteggio possibile.

Hiroshi Yamauchi scompare a 85 anni

L'ex-presidente di Nintendo è venuto a mancare.

Nikkei ha riportato la scomparsa a 85 anni di Hiroshi Yamauchi, ex-presidente e capo di Nintendo all'epoca dell'ingresso della società nel mercato dei videogiochi.

Super Mario Bros. 2 - review

Super Mario Bros. 2 - review

Il sogno virtuale di un idraulico.

Quando ci si ritrova a dover scrivere di Super Mario Bros. 2 si tende sempre a fare un po' di confusione. Tutti conoscono il capostipite della serie, tutti ci hanno giocato almeno una volta, e se non l'hanno fatto dovrebbero sbrigarsi a recuperare questo capolavoro senza tempo. Ma il secondo capitolo, bhe... quella è tutta un'altra storia.

In Giappone, Super Mario Bros. 2 altro non è che uno spin off del predecessore. Edito in occidente solo successivamente, col titolo di Super Mario Bros.: The Lost Levels, si trattava unicamente di una raccolta di livelli molto più complessi e difficili, forse troppo difficili. Il gioco era, solo per fornire un'approssimazione non troppo lontana dalla realtà, una sorta di modalità Hard del primo Super Mario Bros. Un prodotto un po' atipico, lontano dai gusti degli occidentali e difficile da commercializzare.

Che fare quindi? Non si poteva certo lasciar perdere il seguito di uno dei titoli di punta Nintendo. La mascotte della grande N aveva bisogno di una nuova avventura, era necessario. Fortuna vuole che, proprio in quel momento, negli studi Nintendo un altro gioco si preparasse a essere pacchettizzato e venduto: Yume Kōjō: Doki Doki Panic. Bastò una rapida modifica al gameplay, un cambio di cast et voilà, Mario si ritrova catapultato in un mondo che somiglia tanto alle mille e una notte, sostituito di peso a un altro protagonista e impacchettato, solo per essere venduto sugli scaffali occidentali col titolo di Super Mario Bros. 2.

Leggi altro...

Cole Phelps di LA Noire ama Super Mario

Parliamo dell'attore, ovviamente...

Se il nome Aaron Staton non vi dice nulla significa che non avete mai visto la serie televisiva Mad Men e che, soprattutto, non avete mai giocato ad LA Noire, nella quale l'attore 31enne interpretava il protagonista Cole Phelps.