The Witcher 3: Wild Hunt Articoli

ArticoloIl futuro di GOG: il supporto alle mod, la rivalità con Steam e quel tweet problematico - intervista

“Ogni gioco che comprate con il DRM è come se fosse, in un certo senso, un prodotto inferiore.”

Quasi 10 anni fa, CD Projekt ha lanciato il proprio store di giochi online chiamato Good Old Games. L'operazione e il suo target erano relativamente limitati: si trattava di un gruppo di persone che tentavano di salvare alcuni vecchi giochi per PC in modo da poterli giocare sui moderni sistemi operativi. I prezzi contenuti, l'ottimo servizio di assistenza e l'assenza di DRM, però, fecero crescere esponenzialmente il business in un modo che, probabilmente, nessuno si aspettava. Oggi, infatti, le cose sono diventate totalmente differenti.

Falcioni con asta, picche, berdiche, alabarde, partigiane, lance da fanteria e da cavalleria. Giavellotti, arbaleste, balestre, archi lunghi, claymore, spadoni Zweihänder, spade con elsa a cesto e falcioni. Mazzafrusti, clave, mazze chiodate, martelli d'armi, asce da battaglia e naturalmente anche spade a due mani. Se avete giocato ad un RPG con ambientazione fantasy o a qualcuno dei tanti giochi action o di strategia a tema storico, sarete già a conoscenza della quantità impressionante di armi medievali che si possono trovare al loro interno. Tutto l'arsenale medievale ha avuto un enorme impatto sui videogiochi sin dai primi tempi e la loro onnipresenza li ha fatti sembrare una parte naturale e fondamentale di molti mondi virtuali.

ArticoloI 10 segreti più interessanti di The Witcher 3 - articolo

Dal Doctor Who a Kill Bill passando per qualche missione segreta che non guasta mai.

The Witcher 3: Wild Hunt è stato un gioco dal successo incredibile, tanto da essere a tutti gli effetti il primo titolo polacco ad aver suscitato l'attenzione del mondo intero. Geralt di Rivia è diventato, grazie a questa produzione, uno dei personaggi più iconici del mondo dei videogiochi: il witcher farà la sua comparsa persino in SoulCalibur 6.

Se pensate alle città medievali, probabilmente immaginerete strade traboccanti di escrementi e interiora. O, al contrario, un insieme accogliente di pittoresche abitazioni che ci rimandano a dame e valorosi cavalieri. Anche se le città che s'ispirano all'epoca medievale sono sempre state un elemento chiave dei giochi fantasy, sin dalle origini del genere, di solito fanno ben poco per rimettere in discussione i cliché presentati dalle fiere rinascimentali o dallo pseudo-realismo del fantasy 'grimdark'. Senza contare che quegli spazi cittadini hanno principalmente la funzione di pit-stop per il giocatore, un luogo in cui ottenere nuove quest, riposare o commerciare. È difficile immaginare come debba essere in questi luoghi la vita di tutti i giorni una volta che il nostro eroe se ne va via. Sono poco più di semplici sagome (mi riferisco a te, Skyrim).

ArticoloMODGamer #28 - articolo

Una calda estate di mod per Skyrim, The Witcher 3, Assetto Corsa, SWAT 4 e Nier Automata.

Siamo ritornati in pista con la nostra rubrica dedicata ai mod un mese fa dopo una lunga pausa nell'attesa uscissero nuove modification e il tempo ci ha dato ragione: ecco una bella infornata di pacchetti gratuiti per Skyrim e the Witcher 3, Assetto Corsa, SWAT 4 e il recentissimo Nier Automata pronti per essere modificati a dovere.

ArticoloMODGamer #27 - articolo

Come riportare in vita il primo Assassin's Creed e vivere in HD.

È un appuntamento della nostra rubrica MODGamer variegato grazie a mod di qualità sia recenti, sia ripescati dal passato più o meno remoto della scena PC. Tra i più interessanti The Long War per XCOM Enemy Unknown, Overhaul grafico di Assassin's Creed e una gigantesca avventura di alto livello per Skyrim.

ArticoloLa morte dei tripla A single-player è alle porte? - editoriale

Vivere di single-player può essere impossibile per publisher e sviluppatori?

"Il pubblico per quei grandi giochi incentrati sulla trama...non dirò che non è un grande pubblico ma non è così costante, coerente. Avrai giochi come Zelda o Horizon Zero Dawn che usciranno e faranno molto bene ma non hanno lo stesso impatto che avevano un tempo perché i giochi service-based stanno catturando l'attenzione di una fetta di pubblico sempre più ampia. Gli studi first-party di Sony creano parecchi di questi giochi e sono bravi a crearli ma al di là di questo è difficile, diventano sempre più rari; è una decisione di business difficile per i team, devi combattere contro una maggiore resistenza del mercato.

ArticoloL'ascesa di CD Projekt - articolo

Da una cameretta di Varsavia fino al resto del mondo.

I numeri di The Witcher 3 sono impressionanti. 10 milioni di copie vendute nel mondo a marzo 2016, oltre 200 awards vinti e un meta-score stabilmente superiore al 90, grazie a oltre 75 recensioni delle quali nessun voto al di sotto dell'8. Questi risultati non potevano che generare profitto (oltre 60 milioni di euro), ma ciò che conta maggiormente è che la fiducia nella software house sia cresciuta al punto tale da portare il valore societario oltre il miliardo di dollari.

Andrzej Sapkowski ha già una certa reputazione e non è una passeggiata confrontarsi con lui. Ha inventato Geralt, i witcher, Triss, Ciri e l'intera storia: tutto quanto è venuto fuori dalla sua testa. Ha vinto numerosi premi e il suo lavoro è rispettato, soprattutto in Polonia. Più d'una volta l'ho sentito venire definito come il Tolkien polacco. Ho anche sentito dire però che si tratti di una persona difficile e sto andando a incontrarlo.

ArticoloIl gioco dell'anno 2016 - articolo

Secondo i lettori di Eurogamer.

Mancano poche ore allo scoccare della mezzanotte e a breve ci lasceremo alle spalle il vecchio anno per dare il benvenuto al nuovo, dando l'addio ad un 2016 scoppiettante e pregno di esperienze videoludiche, in grado di coinvolgerci, emozionarci e divertirci.

ArticoloIl gioco dell'anno 2016 per PC - articolo

Secondo i lettori di Eurogamer.

Quello che ci sta lasciando è stato un anno davvero scoppiettante dal punto di vista videoludico, in particolare per gli utenti PC che hanno potuto giocare a moltissime esclusive di qualità, come riporta anche Metacritic, e hanno ricevuto il supporto da parte di Microsoft grazie al programma Play Anywhere.

Il nuovo anno è alle porte e voltandosi indietro ci si rende conto che questo 2016 è stato un periodo molto intenso dal punto di vista videoludico, ricco di titoli per tutti i giocatori e tutti i palati. Gli utenti Xbox One, a dispetto dei risultati di Metacritic, hanno potuto godere di tantissimi nuovi titoli quest'anno, magari non in esclusiva per la console in sé ma per la piattaforma Xbox.

Questo 2016, che sta volgendo al termine, è stato un anno molto intenso per noi videogiocatori. Sono state tantissime le uscite di rilievo in questi trecentosessantacinque giorni, adatte ad ogni palato. Tra opere acclamate dalla critica, ma che hanno ricevuto una visibilità ridotta e produzioni di un certo spessore che sono state travolte dall'entusiasmo del pubblico.

ArticoloThe Witcher 3 Wild Hunt - Reloaded

Uno dei migliori RPG di sempre, un anno dopo.

Nella storia del videogioco pochi titoli singleplayer, per essere giocati a fondo in tutti i loro contenuti principali e secondari, sono riusciti ad arrivare a ben oltre cento ore di gameplay. In genere si parla di RPG d'esplorazione e in questa categoria rientrano a pieno titolo i videogiochi in grado di coniugare dialoghi, quest e spostamento per il mondo di gioco. Da aprile 2015 uno dei primatisti di questa categoria è indubbiamente The Witcher 3: Wild Hunt, terzo ed ultimo capitolo della serie fantasy realizzata da un gruppo di talentuosi sviluppatori polacchi rispondenti al nome di CD Projekt RED.

Digital FoundryThe Witcher 3: Blood and Wine - analisi delle prestazioni

La nuova espansione a confronto su PS4, Xbox One e PC.

La nuova regione di Toussaint dell'espansione The Witcher 3 Blood and Wine è stupefacente su PC, ma su console è rimasta finora un mistero. A beneficio delle versioni PlayStation 4 e Xbox One di questa nuova area, CD Projekt Red ha dichiarato di aver implementato un approccio più efficiente per la memoria allo streaming degli elementi, che in teoria aiuta a migliorare il frame-rate rispetto al gioco base. Vi sono però dei problemi prestazionali residui? E come sono queste due versioni in confronto a quella PC?

Digital FoundryThe Witcher 3: Blood and Wine mantiene le promesse grafiche? - articolo

Il Digital Foundry esamina la nuova, stupefacente espansione.

L'espansione Blood & Wine di The Witcher 3 offre alcune delle aree più sorprendenti tra quelle realizzate con REDengine 3, e rappresenta una rivincita per chi pensa che il gioco non fosse all'altezza delle ambiziose premesse dell'E3. L'espansione è ambientata nel regno di Toussaint, il cui castello centrale mostra delle similitudini con la vivace città di Novigrad, messa sotto osservazione al lancio. La nuova zona può rappresentare la sua redenzione?

ArticoloMODGamer #24 - articolo

Come far dare una mossa ai propri soldati in XCOM2 senza spendere un euro di stimolanti.

Dopo lo scorso speciale su Fallout 4, torniamo alla consueta formula ad insalata mista per Modgamer nel segnalarvi i mod più interessanti usciti per PC negli ultimi tempi. Quest'oggi l'attenzione è concentrata su Project Cars, XCOM 2, The Witcher 3, World of Tanks e, si, ancora Fallout 4.

ArticoloThe Witcher 3: Blood & Wine - intervista

A tu per tu con Matthew Steinke, Lead Technical Designer.

Non potevo andare a Varsavia negli uffici di CD Projekt Red e uscirmene senza un'intervista, per cui dopo la mia anteprima di The Witcher 3: Blood & Wine, che mi auguro abbiate già letto, vi propongo di seguito anche il risultato di una lunga chiacchierata di Matthew Steinke, Lead Technical Designer.

ArticoloThe Witcher 3: Blood & Wine - prova

Siamo volati a Varsavia per giocare la nuova espansione!

Lo ammetto, con gli anni un po' mi sono imbolsito. Prima bastava ci fosse un aereo pronto per il decollo che ci saltavo sopra, adesso se il viaggio non è come dico io preferisco restarmene a casa. Ecco perché, normalmente, non mi sarei svegliato alle 5.30 del mattino per un inspiegabile Milano-Roma, Roma-Varsavia, con ritorno il giorno dopo. Una toccata e fuga da circa 10 ore di viaggio (tra attesa in aeroporto, voli e scali) a fronte di circa 3 ore tra gioco e intervista a Matthew Stenke, lead technical design di CD Projekt Red.

ArticoloThe Witcher 3 Wild Hunt: così nasce un capolavoro - intervista

Ce lo racconta Jakub Szamalek, il lead writer di CD Projekt Red.

Varsavia - Un viaggio a Varsavia non può che concludersi con una veloce visita presso gli uffici di CD Projekt RED, il talentuoso team di sviluppo che ha dato i natali alla serie di The Witcher. Uno studio piuttosto giovane, con meno di una decina di anni sulle spalle, dato che il loro primo vero gioco è stato pubblicato nel 2007. Ma quando debutti con un prodotto come The Witcher la tua strada non può essere che in discesa. E così è stato, al punto che il rapporto coi fan è una lunga luna di miele.

ArticoloLe date di uscita dei videogiochi del 2016 - articolo

Il calendario aggiornato dei titoli in uscita quest'anno!

Oltre alle uscite del mese, per il 2016 raddoppiamo con quest'articolo sulle uscite che ci accompagneranno nel corso dell'anno. Visto che ritardi, spostamenti strategici nelle date di lancio, nuovi annunci e uscite anche a sorpresa sono la norma nel mondo dei videogiochi, aggiorneremo costantemente la lista che trovate di seguito in modo che possa sempre essere un punto di riferimento per le uscite del 2016.

Finalmente è giunto il momento di scoprire quali sono stati, secondo i lettori di Eurogamer.it, i migliori giochi del 2015 usciti su Xbox One. Rispetto a quanto visto su PlayStation 4, in questa graduatoria troviamo più esclusive della console Microsoft, segno che i nomi disponibili unicamente su One sono il motivo principale per cui gli utenti hanno optato per la piattaforma in questione.

ArticoloI più letti del 2015 - articolo

News, recensioni, approfondimenti: ecco gli articoli del 2015 più letti su Eurogamer.it!

Titoli, notizie, approfondimenti tecnici, editoriali: sono molti i temi che hanno animato il 2015 videoludico, ma quali sono quelli che hanno suscitato l'interesse maggiore nel corso dell'anno?

La patch 1.10 di The Witcher 3 migliora il frame-rate su PS4 - articolo

La nuova patch di The Witcher 3 è la più grande e importante uscita finora. Pesando ben 15GB su console, l'update 1.10 arriva con un lungo elenco descrittivo di tutti i miglioramenti, senz'altro il più corposo mai rilasciato da CD Projekt Red. Tra le sue oltre 600 voci, si trovano principalmente bug fix e aggiustamenti al gameplay; curiosamente, non c'è nessun riferimento ai miglioramenti di prestazioni su PlayStation 4 o Xbox One. Ma con ogni patch c'è sempre la speranza che gli sviluppatori riescano, finalmente, a migliorare il frame-rate su console: dopo molte false partenze, finalmente possiamo dire che la patch 1.10 è quella giusta... almeno su PS4.

Cominciamo dalle buone notizie. La console di Sony beneficia enormemente dell'update: i nostri primi stress test nella Palude del Gobbo mostrano i miglioramenti più evidenti. In quest'area, la nebbia e le trasparenze dell'acqua mettono il motore sotto sforzo e notoriamente le vecchie versioni del gioco portavano il frame-rate fino a 20fps. Dopo l'aggiornamento, il frame-rate torna decisamente più vicino ai 30fps. In alcuni specifici momenti, questo dà a The Witcher 3 un boost medio di 10fps su PS4, portando la console di Sony a superare la prestazione della versione Xbox One patchata.

Ci sono ancora dei cali di fluidità, e il grafico indica 28fps o anche meno in alcune circostanze, ma ci troviamo senz'altro di fronte a un passo avanti e ad un'esperienza complessivamente molto più fluida in quelli che in passato erano i punti più critici. Va infatti ricordato che la Palude del Gobbo è uno degli scenari più impegnativi e non rappresenta la prestazione media del resto del gioco.

Leggi altro...

La patch 1.08 di The Witcher 3 migliora le prestazioni su console - articolo

Lanciata per Xbox One e PlayStation 4 lo scorso fine settimana, la patch 1.08 concentra l'attenzione sul frame-rate. Le patch notes parlano di

"miglioramenti alle prestazioni, inclusi alcuni problemi che potrebbero essere stati causati dalla 1.07”. Ricordiamo che la patch precedente aveva peggiorato il frame-rate , portandolo a valori quasi allarmanti di 20fps su Xbox One nella Palude del Gobbo, area che in precedenza faceva rilevare 28fps. Per fortuna, dopo aver installato l'ultima patch, possiamo confermare un miglioramento.

Su Xbox One sono di conseguenza scomparsi i cali fino a 20fps. Le prestazioni sono in linea con quelle della patch 1.05, e il gioco gira tra 20 e 30fps durante lo stress test della palude. In altre parole, CD Projekt Red ha mantenuto le promesse con il nuovo codice, e il frame-rate è tornato a essere superiore anche se variabile. Ciò fa anche ritornare Xbox One in vantaggio rispetto a PS4 durante questo esigente segmento, in cui la piattaforma di Sony continua a mantenere attivo il cap a 20fps.

Leggi altro...

Conviene installare la patch 1.07 di The Witcher 3? - articolo

Digital FoundryConviene installare la patch 1.07 di The Witcher 3? - articolo

Nuove funzioni di gameplay, ma prestazioni peggiori su console.

La patch 1.07 è la più grande finora uscita per The Witcher 3, con i suoi 7.3Gb di spazio richiesti su PlayStation 4 o Xbox One. Una tale quantità di spazio su HDD contiene prevedibilmente delle grosse novità: tra le più attese vi sono un nuovo sistema d'inventario e un sistema di animazioni alternativo ideato per rendere Geralt più reattivo. Ma contrariamente alle aspettative, i presunti benefici per le prestazioni non sono apparenti a un esame accurato. In effetti, il frame-rate è sensibilmente peggiore su entrambe le piattaforme dopo l'installazione della patch. Ovviamente non ce l'aspettavamo.

Cominciamo con Xbox One. La nostra analisi mostra che la console di Microsoft mantiene il suo vantaggio di frame-rate su PS4, ma le cose sono peggiori nel passaggio dalla patch 1.05 alla 1.07. Un giro di Novigrad a cavallo è privo di scatti come in precedenza, ma una galoppata attraverso la Paulde del Gobbo durante un temporale porta il motore al limite e cambia le cose.

Il gameplay su Xbox One sembra ora fare affidamento su una sincronia verticale a doppio buffer simile a quella utilizzata su PS4, bloccando il gameplay a 20fps durante queste fluttuazioni nelle performance. Ciò significa che i dati nei nostri grafici sono regolarmente più bassi nella patch 1.07 rispetto alla 1.05, nella quale il frame-rate era libero di fluttuare tra 20-30fps. Durante uno spostamento simile attravrerso la palude, il frame-rate può essere più lento anche di 8fps nella versione più recente del gioco.

Leggi altro...

ArticoloMODGamer #18 - articolo

Vediamo le mod di The Witcher 3, Assetto Corsa, Mass Effect 3, Fallout: New Vegas e Operation Flashpoint: Dragon Rising.

The Witcher 3 è stato sicuramente l'RPG più chiacchierato degli ultimi mesi ma ora che il gioco è disponibile e la bellezza della versione PC conclamata, iniziano ad arrivare i primi mod per il giocone di CD Project a cui dedicheremo una puntata speciale verso fine anno quando la disponibilità sarà superiore. Visto l'E3 appena concluso si è parlato molto di Fallout 4 ma i veri appassionati di Vault faranno bene a dare un'occhiata a Project Brazil, uno splendido mod per Fallout: New Vegas...

La patch 1.03 di The Witcher 3 migliora le prestazioni su console? - articolo

Digital FoundryLa patch 1.03 di The Witcher 3 migliora le prestazioni su console? - articolo

Abbiamo provato nuovamente le versioni Xbox One e PlayStation 4 dopo l'aggiornamento.

La patch 1.03 di The Witcher 3 è un download d'obbligo, che migliora il frame-rate sia su PlayStation 4 che Xbox One. Nei 500MB di dati è compreso anche un limite a 30fps per la versione Xbox One, che finalmente regola la distribuzione dei fotogrammi per fornire risultati più fluidi. Abbiamo visto miglioramenti miracolosi apportati da patch come queste a giochi come Borderlands: The Handsome Collection, ma è questo l'aggiornamento che sistema i momenti più instabili di The Witcher 3?

Uno sguardo al changelog della patch rivela fix per vari bug e correzioni per minimizzare il pop-in delle ombre. Si può comunque dire che graficamente non è cambiato molto. I livelli di LOD sembrano gli stessi di prima e utilizzano impostazioni equivalenti a quelle medie e alte della versione PC per vegetazione e ombre, mentre la qualità degli effetti post-process è immutata, così come la risoluzione. PS4 sfrutta un frame-buffer nativo a 1920x1080, mentre Xbox One usa un upscaling da 1600x900.

Il discorso cambia quando si parla di prestazioni. Su Xbox One, in particolare, è stato aggiunto un limite a 30fps che rende il gameplay molto più stabile. In precedenza il gioco girava sbloccato a 30-40fps, causando degli scatti quando il frame-rate variava, mentre la patch 1.03 rende costante la frequenza di aggiornamento. Il risultato finale è esattamente quello che ci si aspetta: combattimenti e galoppate attraverso Bianco Frutteto beneficiano enormemente dei 30fps stabili, e il motore perde fotogrammi solo quando sono presenti forti effetti di trasparenza.

Leggi altro...

Digital FoundryCosa possiamo imparare dal fiasco del downgrade di The Witcher 3 - articolo

Il mondo dei videogiochi ha bisogno di un marketing onesto.

A poche settimane dall'E3, sviluppatori e publisher stanno lavorando come pazzi per presentarsi allo show al massimo della forma. Ci saranno presentazioni di nuovi giochi, annunci a sorpresa e attesissimi appuntamenti hands-on con i titoli già noti. In molti casi, si tratterà della prima chance che avremo per vedere in azione alcuni dei giochi più importanti di quest'anno e dell'anno prossimo. Senz'altro potremo vedere software sensazionali sia in ambito console che PC... ma, al tempo stesso, abbiamo il sospetto che molto del materiale promozionale che ci verrà mostrato non avrà molto a che vedere con i giochi finali, o almeno ne rappresenterà in modo poco fedele le qualità effettive. Persino con le migliori intenzioni, si tratta di una situazione molto pericolosa, come CD Projekt Red ha potuto scoprire nelle ultime settimane.

Digital FoundryThe Witcher 3: Wild Hunt - analisi delle prestazioni

PS4 e Xbox One si affrontano in un testa a testa che dà risultati ambigui.

The Witcher 3 è un grande successo di critica, e nonostante ci sia qualche indecisione tecnica, è uno dei migliori RPG di questa generazione. Nonostante questo, sia PlayStation 4 che Xbox One offrono il fianco a qualche critica quando si va ad analizzare le prestazioni del gioco su console. Per chi tra voi fosse ancora indeciso su quale prendere tra le due, possiamo da subito confermare che entrambe offrono un buon livello di dettaglio, ombre, luci ed effetti alpha, ma è sul fronte di risoluzione e frame-rate che la questione non è più così semplice.

The Witcher 3: conviene installare la patch del day one?

Digital FoundryThe Witcher 3: conviene installare la patch del day one?

Il Digital Foundry indaga sui pro e i contro dell'update 1.01 per Xbox One.

Dopo aver testato The Witcher 3 su Xbox One per un weekend, possiamo dire che installare la sua patch del day one (versione 1.01) è una lama a doppio taglio. Da un lato il file da 588MB migliora leggermente il frame-rate durante il gioco e risolve alcuni bug minori qua e là, rendendo l'esperienza più rifinita con meno pop-up durante le scene d'intermezzo, meno ombre sfarfallanti e un grande numero di altre piccole correzioni.

C'è, però, anche un rovescio della medaglia. Alternando tra il gioco originale e la sua versione patchata, è evidente che questi miglioramenti portano anche dei problemi. Il primo tra tutti è il pesante stuttering che si nota durante le cut-scene prerenderizzate. Essenzialmente, per raccontare le parti di trama più importanti (come ad esempio la sequenza iniziale, i re-cap dopo il caricamento di un salvataggio e la drammatica fine del tutorial), vengono impiegati dei file video, mentre per le scene narrate più semplici è utilizzato il motore di gioco.

I filmati si fondono senza soluzione di continuità con le scene in-engine e dunque nascondono con grande efficacia i caricamenti che avvengono in background. Il problema è che, una volta installata la patch 1.01, risulta molto facile riconoscere i due differenti tipi di scena basandosi sul frame-rate: i file vide mostrano infatti un pesante stuttering, con cali fino a 22fps che risultano impossibili da ignorare. Abbiamo testato la cosa più volte, con e senza l'update, e in ogni caso la versione non patchata di The Witcher 3 offre una performance più fluida, anche se non perfettamente bloccata a 30fps.

Leggi altro...

ArticoloGenerazione 'downgrade' - editoriale

Quanto possiamo fidarci dei meravigliosi trailer di lancio che gli sviluppatori ci propongono?

Quello di The Witcher 3 è solo l'ultimocaso di "downgrade grafico" (presunto o reale) che molto ha fatto discutere recentemente.

ArticoloLe uscite del mese di maggio - articolo

Un mese ricco di uscite interessanti.

Il periodo natalizio è solitamente (e comprensibilmente) quello più ricco di titoli di spessore in uscita, ma anche questo maggio non scherza. Oltre a The Witcher 3: Wild Hunt, nei prossimi 31 giorni potremo mettere le mani anche su Project CARS, l'espansione Il Casato dei Lupi per Destiny e molto altro.

ArticoloDLC a pagamento: stiamo esagerando? - editoriale

L'annuncio di CD Projekt RED fa parte delle dinamiche di mercato o è la goccia che fa traboccare il vaso?

È ufficiale: anche CD Projekt RED, ultimo baluardo dei diritti dei gamer e dell'etica in generale all'interno della games industry, ha infine ceduto alla logica dei "season pass" e dei DLC a pagamento. The Witcher 3 è stato posticipato diverse volte e deve ancora uscire sul mercato ma da oggi chi ritenesse può già pre-ordinarlo insieme a ben due contenuti aggiuntivi, in arrivo nel prossimo futuro per un costo ulteriore di 25 euro.

ArticoloThe Witcher 3: Wild Hunt, la caccia è aperta anche su Xbox One - prova

Abbiamo provato la versione per la console di Microsoft.

Milano - Dopo aver sbavato in quel di Varsavia, siamo tornati a tampinare Bandai Namco e CD Projekt RED per avere un nuovo assaggio di The Witcher 3: Wild Hunt, l'attesissima terza avventura videoludica di Geralt di Rivia, in arrivo il prossimo 19 maggio su Xbox One, PS4 e PC. Oltre alla "classica" versione PC, finalmente in grado di girare in modo molto convincente in Full HD con un framerate stabilmente sopra i 30 fotogrammi al secondo, c'erano diverse postazioni Xbox One a suggellare la mai sopita intesa tra lo sviluppatore polacco e Microsoft.

ArticoloGenerazione rinvio - editoriale

Esistono ancora giochi in grado di non uscire in ritardo?

La notizia che tutti i possessori di PlayStation 4 temevano è arrivata: Uncharted 4 è stato rimandato al 2016. E nello stesso giorno in cui i Naughty Dog hanno spezzato il cuore di milioni di appassionati, Slightly Mad Studios e BANDAI NAMCO hanno annunciato per l'ennesima volta il rinvio di Project CARS. Nuova data prevista, maggio 2015. Non va meglio neanche a chi in salotto ha una Xbox: la stessa sorte, è notizia di ieri, toccherà infatti a Quantum Break, probabilmente posposto al 2016.

ArticoloThe Witcher 3: Wild Hunt tra luci e ombre - prova

Pro e contro del passaggio all'open world.

Come dimostrato attraverso le classifiche votate dai lettori, oltre che da quelle della redazione di Eurogamer.it, The Witcher 3 è uno dei titoli più attesi in assoluto nel 2015, tanto su console quanto su PC. Mese dopo mese, trailer dopo trailer, le aspettative verso il gioco CD Projekt RED hanno raggiunto vette incredibili, al punto da rendere particolarmente tormentata l'attesa che ci separa dalla sua uscita.

ArticoloI giochi più attesi del 2015, secondo Eurogamer - articolo

Dopo le vostre classifiche, arriva la top 10 della redazione!

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato le classifiche dei giochi più attesi del 2015, secondo voi lettori. Oggi siamo qui per condividere la nostra top 10, sperando di portare alla vostra attenzione qualche titolo che, per un motivo o per un altro, poteva essere sfuggito ai vostri attentissimi radar. Siete pronti?

ArticoloI 10 giochi Xbox One del 2015, più attesi dai lettori - articolo

La console di Microsoft verso un anno cruciale.

Il 2015 sarà un anno fondamentale per Microsoft e Xbox One. Dopo un 2014 affrontato in piena emergenza, nel tentativo di recuperare terreno a causa di lancio pieno di problemi, Xbox One dovrà fare i salti mortali per far soffiare nuovamente il vento a suo favore. I nomi per catturare l'attenzione del pubblico ci sono tutti; ecco quelli che stuzzicano maggiormente i nostri lettori!

L'anno nuovo è ormai iniziato, e dopo aver fatto il bilancio del 2014, con le classifiche dei lettori e dei redattori, è giunto il momento di scoprire quali sono i giochi più attesi del 2015. I prossimi 12 mesi ci riserveranno moltissime sorprese. Quali sono i dieci titoli per cui gli utenti PC non vedono l'ora di aprire il portafoglio?

Dopo un 2014 deludente, la PlayStation 4 non può assolutamente permettersi di trascorrere altri 12 mesi con pochi giochi da offrire agli appassionati. Nonostante la situazione sul fronte delle esclusive sia piuttosto promettente, tuttavia, i primi tre posti della top 10 dei lettori sono occupati da titoli multipiattaforma. Scopriamoli insieme!

Digital FoundryThe Witcher 3: Wild Hunt - analisi tecnica della demo

Il Digital Foundry esamina il nuovo, impressionante motore di CDPR e i suoi piani per la parità tra PC e console.

CD Projekt RED, tra i migliori sviluppatori in attività sulla scena PC, ha dimostrato un approccio senza compromessi ai progetti a cui ha lavorato. Lo dimostra la sublime versione Xbox 360 di The Witcher 2, che non è stata semplicemente convertita dal codice originale per PC ma riscritta da zero per spingere al massimo la versione console. Ma visto che The Witcher 3 è in sviluppo per Xbox One e PlayStation 4 possiamo aspettarci nuovamente una derivazione dell'esperienza PC o qualcosa di più vicino alla parità tra piattaforme? E in che misura il team sta tentando di sfruttare al massimo il PC?

ArticoloLe News della settimana - articolo

I rumor su The Division, Nintendo sul futuro delle console portatili, i dubbi sulla Project Morpheus e molto altro.

L'estate avanza ma l'industria dei videogiochi non si riposa mai, continuando a regalarci news e, questa settimana, soprattutto rumor, anticipazioni future e una buona dose di polemiche, sport nel quale la games industry è ormai campionessa.

ArticoloBest of E3 2014: tiriamo le somme - articolo

Lettori e redazione votano i vincitori dello show.

Anche stavolta è giunto il momento di mettere l'E3 in soffitta. E se solo le software house fossero in grado di mantenere un segreto per più di cinque minuti, sarebbe persino stata una fiera sorprendente. Bloodborne, Assassin's Creed, Battlefield: Hardline e Far Cry 4 sono solo alcuni dei tanti prodotti inediti che sono stati spifferati prima, rovinando in parte l'effetto sorpresa della convention. Che così com'è stata, è stata molto interessante ma un po' piatta per quanto riguarda le emozioni.

The Witcher 3: Wild Hunt, Geralt punta al trono degli RPG - preview

Los Angeles - Un anno fa abbiamo visto per la prima volta il mondo di The Witcher 3: Wild Hunt, ed è stato subito chiaro che il titolo avrebbe spinto il mondo degli RPG oltre i propri limiti con una qualità che avrebbe sfruttato appieno la nuova generazione.

Con un mondo così ricco di storie, opportunità e personaggi da far impallidire il capitolo precedente, l'annuncio dello spostamento al gioco del 2015 è parsa a molti una mossa sensata, anche se non gradita. Ma alla fine a CD Projekt RED, vuoi per come sviluppa i giochi, vuoi per la sua filosofia lontana dai canoni della software house avida di profitti, gli si perdona quasi tutto.

Dopo aver avuto un secondo assaggio del banchetto che CD Projekt ha in serbo per noi il prossimo anno, siamo ancora più sicuri che The Witcher 3: Wild Hunt sarà un serio pretendente per il titolo di gioco dell'anno, grazie a un concetto molto semplice: strigo che vince non si cambia.

Leggi altro...

ArticoloTutti i giochi dell'E3 2014 - articolo

Conferme, indiscrezioni e possibili sorprese della fiera di Los Angeles.

Ora che la next-gen è ormai una realtà, l'Electronic Entertainment Expo è il palco perfetto per tentare di guadagnare trazione nei mesi a venire. Mentre Microsoft dovrà convincere che Xbox One è ormai una console da gioco a tutto tondo dopo l'annuncio che Kinect sarà venduto separatamente, Sony tenterà di proseguire nella sua politica calando qualche esclusiva first-party di quelle importanti. Alcune di esse sono già state annunciate e ci si aspetta che vengano mostrate sotto forma di qualcosa di più di un semplice teaser, per altre si può ancora solo sperare in un annuncio e non c'è nulla di definito.

ArticoloLe news della settimana - articolo

Wii U ancora in crisi, la situazione dello sviluppo Tripla-A, la rinnovata politica DRM-free di The Witcher 3 e molto altro...

Se la scorsa settimana abbiamo potuto commentare i dati di vendita delle console next-gen di Sony e Microsoft, oggi è il momento di parlare di Nintendo e della performance del Wii U, che come sappiamo è in grossa difficoltà.

ArticoloLe News della settimana - articolo

I 7 milioni venduti da PS4, i 5 di Xbox One, PlayStation Now e altro ancora...

A cinque mesi esatti dall'uscita delle console di nuova generazione, possiamo finalmente tirare le prime somme concrete sullo scontro di mercato tra Xbox One e PS4. Microsoft e Sony hanno infatti diffuso il primo dato sulle vendite davvero significativo e che si possa commentare in un'ottica di lungo termine, al di là del consueto (e spesso inutile) scontro settimanale di console war.

ArticoloLe News della settimana - articolo

Amazon presenta la sua Fire TV, Microsoft dà la prima dimostrazione della “cloud” e molto altro ancora.

Mentre Microsoft e Sony si sfidano duramente in questo inizio di next-gen, con una Nintendo sempre più defilata e in attesa di riscossa, la notizia più importante di questa settimana nel mondo del gaming e del multimedia, ormai strettamente interconnessi, giunge da un "outsider" che però rischia di diventare molto pericoloso per i colossi del gaming tradizionale. Stiamo parlando di Amazon e della sua appena annunciata Fire TV.

ArticoloLe News della settimana - articolo

Ubisoft su Watch Dogs, i prezzi del PlayStation Now e il joypad della console di Amazon.

Il fronte news di quest'ultima settimana è ancora una volta guidato dallo "scandalo" di Watch Dogs e del suo presunto ridimensionamento grafico, che secondo alcuni utenti e reportage sarebbe intercorso tra i primi filmati mostrati all'E3 2012 e i più recenti trailer per le console next-gen. Le ultime notizie a riguardo provengono direttamente da Ubisoft, che prima ha seccamente smentito l'esistenza di qualsiasi downgrade, salvo poi rilasciare, per bocca del creative director del progetto, una curiosa dichiarazione che suona almeno in parte come un'ammissione.

ArticoloI videogiochi più attesi del 2014 - articolo

I desideri dei lettori e della redazione per l'anno nuovo.

Il 2014 è ufficialmente iniziato e con esso è arrivato anche il momento di chiudere il sondaggio lanciato qualche giorno fa per stabilire quali siano i giochi più attesi del nuovo anno da parte dei lettori e della redazione di Eurogamer.it. Di seguito riporteremo la classifica dei 20 titoli più votati da voi utenti nelle fasi finali della selezione e, subito dopo, allegheremo anche i risultati che il medesimo sondaggio ha evidenziato dopo esser stato portato avanti tra i membri del nostro team.

The Witcher 3: Wild Hunt - preview

ArticoloThe Witcher 3: Wild Hunt - preview

Alla ricerca del gioco di ruolo perfetto.

Colonia - L'impressione che si ha guardando, anzi, ammirando, la demo di The Witcher 3 è quella di trovarsi di fronte ad un'opera così grande da spaventarti. È come guardare la montagna che scalerai, o l'inizio di una maratona, qualcosa le cui dimensioni ti fanno pensare di non riuscire non tanto a finirlo, ma neppure a iniziarlo.

Poi ti rendi conto che stai guardando uno dei candidati più quotati al titolo di gioco dell'anno, e improvvisamente l'unica cosa che vuoi fare e prendere il pad in mano e gettarti nelle sue centinaia di quest (100 ore di gioco signori!) come un bimbo in una vasca di palline.

Di solito dei GDR si dice il sistema di combattimento non è poi così importante, il bello di questi giochi è immergersi fino al collo nella trama, nelle storie, nei personaggi, valutando le proprie azioni ad ogni bivio della sorte, e questo è tremendamente vero, ma ciò che rende veramente speciale The Witcher 3, e in parte anche di The Witcher 2, è che anche il combattimento merita la medesima cura che mettereste nel valutare la prossima risposta in un dialogo fondamentale per la trama.

Leggi altro...

ArticoloThe Witcher 3: Wild Hunt - prova

Che sia davvero l'inizio di una nuova generazione di GDR?

Los Angeles - L'attesa finalmente è conclusa. Dopo mesi di rumor, anticipazioni e indiscrezioni, dopo screenshot che hanno solleticato la curiosità dei giocatori di tutto il pianeta e teaser capaci di gettare ulteriore benzina su un fuoco già ampiamente avviato, in questo primo giorno di fiera siamo riusciti a mettere le mani si quello che, già da ora, si candida a pieno titolo come il gioco di ruolo dell'anno. Stiamo ovviamente parlando dell'ultima, attesissima fatica dei bravissimi CD Project Red, The Witcher 3: Wild Hunt.