Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Hauppauge HD PVR 2 Gaming Edition Plus - recensione

C'è vita oltre Elgato.

Torniamo a parlare di schede di acquisizione video dedicate al gaming grazie a un sample inviatoci da Hauppauge Italia di uno dei suoi prodotti di punta; si tratta della HD PVR 2 Gaming Edition Plus, una scheda di acquisizione esterna pensata per permettere la cattura di un flusso video da console verso il PC o i Mac.

La compatibilità è garantita con le console della nuova e vecchia generazione dotate di uscita HDMI (Xbox One, Xbox 360, PS4, Wii U), ma volendo è possibile connettere anche una PS3 senza alcun problema. Rispetto alla versione HD PVR 2 Gaming Edition, la versione plus di nuova concezione integra in un unico software i programmi di cattura e di streaming video che in passato dovevano essere installati come due suite separate ed è certificata dal produttore per le console di nuova generazione.

L'unboxing non riserva particolari sorprese: all'interno della confezione troviamo il dispositivo, un cavo HDMI, S-Video e Video composito, oltre all'alimentatore separato e al cavo MiniUSB per la connessione a PC/Mac. Come potete vedere dalla prima immagine, la HD PVR 2 Gaming Edition Plus non è molto voluminosa ed è facilmente posizionabile grazie alla buona piedinatura in gomma. Una volta alimentata, tutta la parte interna del bordo viene illuminata da un led che a seconda dello stato del device s'illumina di vari colori: azzurro lampeggiante quando non percepisce alcun segnale video, arancione in standby, verde intenso nel momento in cui si attiva la cattura del flusso video o si esegue uno streaming.

Le dimensioni della HD PVR 2 Gaming Edition Plus sono abbastanza contenute. La piedinatura fa il suo dovere visto che nell'uso normale il tasto di attivazione/disattivazione viene continuamente sollecitato.

Nella parte superiore è presente un grosso tasto angolare per attivare la registrazione ed è effettivamente l'unico presente sul dispositivo, per il resto ci si deve concentrare solo sulla parte posteriore dove si trovano gli ingressi per il collegamento: gli HDMI in entrata e uscita, la presa Audio/Video per PS3, un ingresso S/PDIF e il connettore per l'alimentazione. La preparazione è semplice: basta frapporre il dispositivo tra la sorgente video e il monitor o TV che dovrà ricevere il segnale, collegare la HD PVR 2 al PC/Mac su cui si è preventivamente installato il software di gestione e il gioco è fatto.

Da notare che la presa MiniUSB non alimenta la periferica anche se questa non effettua alcuna cattura video ma occorre sempre tenere l'alimentatore connesso per vedere il flusso video arrivare a schermo. Che la cattura sia attiva o meno, non si nota alcun genere di ritardo a schermo che possa condizionare in qualche modo il gameplay.

Il software è suddiviso in varie sezioni facilmente comprensibili senza particolari difficoltà: la sezione di cattura permette di variare la qualità del bitrate da 1 a 13.5Mbit/secondo, mentre quella dell'audio, fino a 48Kherz. Il tipo di encoding in tempo reale è sempre comunque basato sul collaudato algoritmo di compressione H.264 e questo garantisce la creazione di file video di buona, ma nel caso di questa HD PVR 2 Gaming Edition Plus, ottima qualità. La risoluzione massima di cattura è 1080p mentre i frame al secondo non vanno oltre i 30. L'ingresso audio in digitale permette di effettuare una cattura di audio posizionale in simultanea con il flusso video, aumentando di molto la qualità complessiva del filmato.

Il concetto di qualità è sicuramente quello su cui Hauppauge ha puntato molto, visto che il livello massimo di 13 Mbps permette di ottenere un flusso splendidamente definito, quasi indistinguibile da una cattura "loseless" a un occhio meno esperto. Diciamo che per un uso normale che preveda il caricamento su Youtube o lo streaming, valori di 6-7 Mbps sono più che sufficienti a rendere bene un video a 1080p, ma sapere di poter eccedere fa sicuramente piacere, anche se questo pregio è bilanciato dall'impossibilità di andare oltre i 30 frame al secondo e dal fatto che la compressione di Youtube farebbe comunque perdere buona parte della qualità originale.

Il led circonda tutto il dispositivo e dà informazioni in tempo reale sull'attività della scheda.

Un menu di configurazione separato permette anche di aggiungere la webcam modificandone la posizione e le dimensioni del riquadro. I giocatori desiderosi d'imporre il loro marchio sulla rete avranno anche la possibilità di includere un logo personalizzato in trasparenza sempre editandone a piacimento posizione e dimensioni. Ovviamente è supportato il commento in diretta grazie alla possibilità di catturare l'audio del microfono e anche di tutto quello che avviene su PC, per chi vuole mettere della musica di sottofondo o anche far commentare in diretta agli amici su Teamspeak. I volumi audio sono regolabili a piacimento, ma manca una feature molto comoda per gli Youtuber più sfegatati, ovvero quella di abbassare automaticamente il volume del gioco mentre si parla.

Le altre pagine del software di configurazione sono dedicate allo streaming e all'editing degli spezzoni video. Nel primo caso, il programma supporta la connessione in tempo reale a tutti i maggiori servizi di streaming, Twitch compreso. Abbiamo effettuato qualche prova di trasmissione di gameplay usando una chiavetta LTE e il livello qualitativo a 12 Mbps rasentava la perfezione, con un audio di grande qualità vista la presenza dell'ingresso digitale, che permette di includere tracce in 5.1 per chi voglia farne un uso professionale. La sezione dedicata all'editing non permette di effettuare operazioni particolarmente complesse, ma per le funzioni di base di montaggio audio/video per una pubblicazione veloce si sono rivelate più che sufficienti allo scopo per cui sono state progettate.

Abbiamo avuto modo di provare anche il software in versione Mac, e abbiamo notato che, pur mantenendo le stesse funzionalità, è penalizzato da un'interfaccia meno curata della sua controparte Windows. Se il vostro PC d'appoggio è un Apple, preparatevi a un software funzionale ma piuttosto spartano nell'utilizzo: un restyle dell'interfaccia è sicuramente d'obbligo.

La parte posteriore con tutti gli ingressi audio e video. La compatibilità con tutte le console della vecchia e nuova generazione è garantita.

Ma il pregio migliore e sicuramente anche il più inatteso, è l'ergonomia. Può sembrare banale ma avere a portata di mano, anzi di dito, la possibilità di attivare e disattivare la cattura tramite un tasto molto voluminoso direttamente sul device, è una comodità indicibile che permette giocare senza essere costretti ogni due minuti a staccare gli occhi dallo schermo per andare a fare la stessa cosa sul software installato su PC. Il posizionamento, il clic nettamente percepibile e l'illuminazione verde brillante danno all'utente il pieno controllo di quello che sta registrando e non è poco, quando ci si deve destreggiare tra più schermi.

Insomma, questa Hauppauge HD PVR 2 Gaming Edition Plus ci è piaciuta molto: è una scheda d'acquisizione esterna facile da usare, compatibile con un sacco di console e caratterizzata da un'ottima ergonomia e da funzionalità di cattura e streaming di alto livello, che la pongono stesso piano della sua maggiore concorrente, la Elgato Game Capture HD Recorder. L'impossibilità di eseguire catture a 60 frame al secondo è l'unico vero limite di questo dispositivo, bilanciato dalla qualità massima di classe superiore ottenibile per il video e per l'audio. A 149 Euro, possiamo definirla un acquisto assolutamente consigliato per qualsiasi Youtuber e più in generale per i feticisti del gameplay che pretendono prestazioni di cattura non troppo lontane da quelle di più costosi apparati professionali.

9 / 10

Scopri come lavoriamo alle recensioni leggendo la nostra review policy.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Lorenzetti

Matteo Lorenzetti

Contributor

Dopo dieci anni di The Games Machine, approda finalmente alla redazione di Eurogamer.it. Onnivoro per quanto riguarda i generi, predilige sparatutto, giochi di guida ed RTS.

Commenti

More Recensioni

Ultimi Articoli