Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Iwata esamina la situazione di Nintendo

Ma a Natale le vendite potrebbero esplodere.

Nonostante il calo delle vendite di Wii e DS, il presidente di Nintendo Satoru Iwata ha voluto fornire una lettura meno negativa dei risultati di Nintendo negli ultimi mesi.

"Spero che questi grafici vi convincano del fatto che Wii, piattaforma che si avvia al suo quinto anno, non ha mai perso il suo slancio", ha dichiarato Iwata agli azionisti (via Gamasutra).

I grafici mostrano le vendite di Wii che superano quelle di PS2 in un lasso di tempo circoscritto, le vendite a lungo termine dei giochi Wii e la forte richiesta da parte del mercato nel periodo natalizio. Unica causa dei risultati finanziari negativi è la "rivalutazione degli asset", secondo Iwata, per il quale non necessariamente "le vendite di Wii e DS hanno già raggiunto il punto massimo".

Il mercato europeo è descritto come "il mercato in cui copie illegali si sono diffuse tra le nazioni più avanzate al mondo", mentre nel Regno unito, fa notare Iwata, è presente un piccolo numero di giochi per DS nelle classifiche software settimanali.

"L'aspetto unico del Regno Unito, simile in questo agli Stati uniti, è la forte presenza di Xbox 360. I giochi multipiattaforma vendono più su Xbox 360, una situazione del tutto differente da quella di Francia, Spagna, Germania". E dell'Italia, aggiungiamo noi alla luce delle classifiche software settimanali del nostro paese.

"La situazione che ci circonda non ci permette di essere ottimisti. Alcuni potrebbero obiettare che non abbiamo una line-up forte come quella dello scorso natale". Tuttavia, Iwata prevede la vendita combinata di 15 milioni di Wii e DS entro la fine dell'anno fiscale, a marzo 2011.

A proposito dell'autore

Nicola Congia

Contributor

Commenti