Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Iwata: “poca innovazione, poche vendite”

Il boss di Nintendo analizza il mercato DS.

Secondo Satoru Iwata la colpa delle scarse vendite di videogiochi per Nintendo DS di questi ultimi mesi è da imputarsi non solo alla pirateria ma anche ad una cronica mancanza d'innovazione da parte degli sviluppatori.

La dichiarazione è arrivata a seguito di una domanda fatta da un giornalista giapponese durante un Q&A, nel quale è stata annunciato un ribasso nelle previsioni di vendita mondiali di hardware e software per Wii e DS.

Iwata ha individuato in alcuni territori europei (Spagna in primis) il fulcro di questa crisi, dovuta anche a una scarsa regolamentazione in materia di anti-pirateria nel Vecchio Continente.

"Risulta piuttosto evidente a tutti il motivo per cui in certi paesi i giochi per Nintendo DS non arrivino mai ai primi posti delle classifiche di vendita", ha dichiarato il presidente agli investitori.

"Ma la colpa di questa situazione è anche della mancanza di innovazione. Non si spiegherebbe altrimenti perché l'unico gioco DS arrivato nella top ten europea degli ultimi mesi sia stato Art Academy".

Per il futuro, Nintendo ha previsto di vendere oltre 3 milioni di 3DS entro la fine dell'anno fiscale, che chiuderà a marzo 2011.

Taggato come
A proposito dell'autore
Avatar di Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Contributor

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 20 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Commenti