Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

MAG

La "guerra totale" in esclusiva su PS3.

Dietro gentile invito di Sony siamo volati a Londra per provare la versione completa di MAG, intrigante e ambizioso FPS online in esclusiva PS3. Lo scopo è semplice: portare una guerra su vasta scala direttamente in casa vostra, un conflitto permanente e in continuo divenire in cui ben 256 giocatori in simultanea potranno darsi battaglia scegliendo una delle tre fazioni presenti. L'evento può dirsi certamente riuscito: ritrovarsi in una squadra composta da 128 giocatori è una sensazione inebriante e coinvolgente, e i ragazzi di Zipper Interactive hanno avuto cura di illustrare nel dettaglio le componenti principali del titolo. La calorosa accoglienza da parte delle ragazze in uniforme militare è stato infine un contorno decisamente gradito.

L'idea è quella di una vera "guerra totale", ed è supportata a dovere dalla voce guida che vi istruirà navigando tra i menù del gioco. Le premesse narrative seguono bene o male cliché collaudati, ma il tutto rimane estremamente funzionale al contesto fantapolitico che fa da sfondo al gioco.

Le postazioni sembravano avere una conformazione strana, in realtà è stato l'ennesimo trucco scenografico ideato da Sony. A guardarle dall'alto il tutto raffigurava un semplice numero: 256.

Siamo nel 2025, in un mondo completamente globalizzato in cui le nazioni di ogni parte del pianeta hanno ormai deciso di affidarsi a corporazioni militari private per la difesa dei propri territori.

Tale scelta consente di far convergere le tre differenti fazioni cui il giocatore dovrà aderire, seguendo direttive e linee di pensiero peculiari a ciascuna delle forse chierate sul campo. Ciascuna fazione si trova così a competere con le altre nel tentativo di imporsi quale entità bellica predominante.

Come di certo saprete, le fazioni godono di una discreta personalità, e sia nell'estetica che nell'armamentario rispecchiano intenti precisi e un carattere personalissimo ed eterogeneo. I RAVEN sono i soldati super-equipaggiati e dotati di armi tecnologiche tra le più avanzate; gli S.V.E.R. sono i classici guerriglieri urbani, ben addestrati e capaci di far fronte alle situazioni più disperate grazie all'enorme esperienza acquisita sul campo; infine troviamo i VALOR, la fazione più flessibile, composta da veterani statunitensi, britannici e messicani, soldati maturi e capaci di improvvisare manovre e tattiche militari estremamente complesse.

Il giocatore può così scegliere l'esercito a lui più congeniale e iniziare da subito a forgiare il proprio alter-ego secondo le abilità preferite.

128 giocatori, 128 TV full HD e 128 PS3. Roba da dare i numeri, ragazzi.

Quello relativo alla personalizzazione è un aspetto importante dell'esperienza fornita da MAG, in quanto trasmette all'utente la sensazione di essere in qualche modo unici anche all'interno delle battaglie più caotiche.

A seconda del livello e delle abilità acquisite sul campo si potranno quindi accorpare abilità decisamente differenti e usufruire di tutti i vantaggi del caso. Si è pertanto liberi di seguire un proprio percorso e fornire al proprio plotone tutti i servigi relativi ai perks selezionati senza dover sottostare a una classe predefinita.

Ciò assume una valenza enorme nell'ottica dei sempre più numerosi e agguerriti clan formati dagli utenti. Ogni plotone, per essere realmente incisivo in battaglia, dovrà essere costituito da un insieme di soldati dotati di abilità differenti, ed è cosigliabile passare dal cecchino al medico, dall'assaltatore al tecnico capace di installare o disinnescare esplosivi o di manomettere le attrezzature avversarie.

Sotto questo punto di vista, MAG si presenta studiato in ogni minimo dettaglio, e risulta pertanto evidente la volontà del team di offrire spazio adeguato alla collaborazione e al senso di appartenenza e lealtà che, si presuppone, debbano costituire la base emozionale dell'intero gioco.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli