Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Xbox e Activision Blizzard: gli azionisti voteranno per l'approvazione dell'accordo alla fine di aprile

Il consiglio di amministrazione di Activision Blizzard invita gli azionisti a votare a favore dell'accordo.

In un deposito SEC condiviso con gli investitori, Activision Blizzard ha affermato che ci sarà un incontro virtuale il 28 aprile 2022, durante il quale agli azionisti verrà chiesto di esprimere un voto consultivo non vincolante sull'accordo con Microsoft annunciato quest'anno.

Mentre il voto è descritto come non vincolante e consultivo, Activision sottolinea la sua importanza, partendo dal fatto che la fusione non può essere completata senza l'approvazione della maggioranza dei suoi azionisti. La società aggiunge che chi si astiene o non vota sarà considerato "contrario" alla fusione.

Il consiglio di amministrazione di Activision afferma di aver deciso all'unanimità che vendere a Microsoft è "consigliabile, equo e nel migliore interesse di Activision Blizzard e dei suoi azionisti".

Il risultato della votazione dovrebbe essere condiviso mercoledì 4 maggio.

Se la fusione verrà approvata e completata, cosa che dovrebbe avvenire entro il 30 giugno 2023, Activision Blizzard verrà rimossa dal Nasdaq e non sarà più una società quotata in borsa. Ciò significa che gli azionisti non possederanno più azioni e che la compagnia diventerà una consociata interamente controllata di Microsoft. Tuttavia, gli azionisti avranno la possibilità di convertire le azioni e avranno il diritto di ricevere $95 in contanti per ogni azione Activision Blizzard che detengono.

Activision Blizzard ha inoltre parlato delle conseguenze in caso di mancato completamento della fusione. Il suddetto pagamento di $95 per azione non verrà effettuato e la società continuerà a essere quotata e scambiata al Nasdaq. Tuttavia, Activision ha avvertito che si aspetta che il prezzo delle sue azioni "diminuirà in modo significativo".

Ha aggiunto inoltre che "non ci sarebbe alcuna garanzia che qualsiasi altra transazione accettabile per Activision Blizzard o per i suoi azionisti sarà offerta, o che l'attività, le prospettive o i risultati delle operazioni di Activision Blizzard non saranno influenzati negativamente".

Activision Blizzard e Microsoft dovranno inoltre pagarsi reciprocamente una penale; $2,27 miliardi da Activision e tra $2 miliardi e $3 miliardi da Microsoft.

Il publisher ha affermato che la società e Microsoft stanno collaborando con organismi statunitensi, come la Federal Trade Commission, per fornire le informazioni necessarie per richiedere l'approvazione e stanno lavorando anche con il Regno Unito, l'UE e la Cina.

Reuters ha riferito che la FTC ha cercato ulteriori informazioni da entrambe le parti in merito alla sua revisione antitrust della proposta acquisizione. All'inizio di questo mese, un gruppo di organizzazioni ha esortato l'FTC a monitorare da vicino l'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft.

All'inizio di questo mese, è stato anche riferito che tre azionisti di Activision Blizzard con legami con il CEO Bobby Kotick sono sotto inchiesta, avendo acquisito azioni per un valore di $108 milioni solo quattro giorni prima che Microsoft annunciasse l'acquisizione.

Fonte: Gamesindustry.biz.

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti