Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Animal Crossing New Horizons curiosamente è stato usato da un padre per punire il figlio

L'uso di Animal Crossing ha portato il figlio ad odiare i videogiochi.

Che si tratti di giochi per PC, console o mobile, con lo sviluppo delle tecnologie, molti bambini ne sono stati esposti in tenera età, con buona pace dei genitori che spesso non riescono a farli staccare. Tuttavia un padre è riuscito a far odiare i videogiochi al proprio figlio: come? Usando nientemeno che Animal Crossing New Horizons.

La notizia è stata condivisa dall'utente Twitter zikatu1, che lavora come maestro presso una scuola elementare giapponese. In sostanza il padre del ragazzo possiede un Nintendo Switch che condivide appunto con il figlio il quale, per avanzare più velocemente in un gioco non specificato nel tweet, ha deciso di mandare avanti la data e l'ora della console.

Quando il padre ha acceso la console per giocare ad Animal Crossing: New Horizons è rimasto sorpreso nel vedere che il tempo nella sua isola era andato avanti di diversi giorni. Una delle meccaniche importanti in Animal Crossing è la compravendita di rape: il problema è che mandando avanti troppo il tempo, alla fine di ogni settimana nel mondo reale, ogni rapa invenduta marcisce e diventa completamente priva di valore. Ciò ha causato la perdita dell'investimento in rape da parte del padre.

Il padre, furioso, ha deciso di punire il figlio facendogli rimborsare il milione di stelline perse: il bambino quindi dovrà "lavorare" all'interno di Animal Crossing senza giocare a nessun altro titolo Switch fino a quando non salderà il debito. Dal momento che nel commercio di rape c'è comunque un elemento di rischio, il bambino sta ripagando il suo debito raccogliendo conchiglie e frutta. "Dopo la scuola devo tornare a casa a lavorare" avrebbe detto il bambino al maestro.

Fonte: Soranews24

Commenti

More News

Ultimi Articoli