Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Bully 2 era in sviluppo ma fu cancellato per far posto ad altri giochi, affermano ex sviluppatori

Nuovi dettagli su Bully 2, il sequel atteso dai fan che non è mai nato.

Rockstar Games stava sviluppando Bully 2 nel 2008 e aveva dalle sei alle sette ore di contenuti di gioco giocabili, prima che lo sviluppo si interrompesse perché gli sviluppatori furono spostati su altri progetti. Questo è secondo gli ex sviluppatori di Rockstar New England riportato da Game Informer, i quali affermano che entro la fine del 2009 Bully 2 era effettivamente morto.

L'originale Bully, pubblicato nel 2006, ha portato l'umorismo caratteristico di Rockstar nell'ambientazione di una scuola privata. È un classico di culto ricordato con affetto tra molti e ha persino ricevuto un'edizione ampliata nel 2008. Il successo di quell'edizione ampliata ha spinto Rockstar ad acquistare il software Mad Doc con sede nel New England e ribattezzarlo Rockstar New England.

Bully 2 è stato in fase di sviluppo attivo per qualcosa come 12-18 mesi, secondo gli sviluppatori, prima di essere dolcemente ucciso dalla direzione di Rockstar. A un certo punto, sembra che quasi l'intero studio del New England, composto da 50-70 persone, stesse lavorando al gioco. In quel periodo, tuttavia, sempre più sviluppatori sono passati a giochi come Max Payne 3 e Red Dead Redemption.

La visione per il gioco incompiuto era espansiva e, sebbene la mappa fosse piccola per gli standard odierni, ogni edificio doveva essere accessibile legittimamente o tramite effrazione. La tecnologia sviluppata nel prototipo, come la rottura dinamica del vetro, avrebbe trovato la sua strada nei successivi giochi Rockstar.

Gli NPC avevano anche lo scopo di ricordare un po' il comportamento del personaggio, un'idea che in seguito si è fatta strada in Red Dead Redemption 2. Altri dettagli, come l'erba che cresce dinamicamente dopo il taglio del prato, sono il tipo di meccaniche di gioco approfondite che definiscono l'ultimo decennio dei giochi di Rockstar.

Fonte: Game Informer e VG247

Commenti