Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Dead Cells è 'difficile ma giusto' ma gli sviluppatori lavorano sull'accessibilità

Dead Cells si fa più accessibile.

Negli ultimi dieci anni circa, c'è stata una maggiore attenzione nell'industria videoludica per rendere più facile per tutti godersi i videogiochi. Anche titoli che esistono da quasi 30 anni stanno ottenendo funzionalità di accessibilità per rendere il gioco più accessibile ai giocatori con disabilità visive, uditive o di altro tipo.

Dead Cells, il roguelike Metroidvania del 2018 sviluppato da Evil Empire, riceverà presto un aggiornamento per l'accessibilità. Il gioco molto apprezzato e pluripremiato è noto non solo per la sua grafica accattivante e il gameplay, ma anche per un grado di sfida che può rivelarsi un vero ostacolo per alcuni giocatori.

Dead Cells richiede un tempismo preciso e un'agile padronanza dei controlli per sopravvivere agli elementi platform del gioco e al combattimento teso. La sfida può essere ancora più pronunciata per le persone con disabilità o menomazioni che rendono difficile giocare ai videogiochi in generale.

A gennaio di quest'anno, Evil Empire aveva annunciato l'intenzione di rendere Dead Cells più accessibile. La società ha lanciato un appello su Twitter affinché i giocatori lasciassero commenti e condividessero i loro pensieri sulle funzionalità che potrebbero rendere il gioco più accessibile a tutti. Durante un'intervista il marketing manager di Evil Empire Matthew Houghton e il game designer Arthur Décamp hanno discusso delle nuove funzionalità di accessibilità di Dead Cells che saranno presto aggiunte al gioco. Il team ha lavorato all'aggiornamento per quattro mesi e lo rilascerà per le versioni console e PC di Dead Cells in una data non ancora annunciata.

Le funzionalità di accessibilità aggiunte al videogioco includeranno opzioni per riassociare i pulsanti e le levette del controller, rendendo possibile giocare con una sola mano se lo si desidera. Ulteriori regolazioni includono la possibilità di tenere premuti i pulsanti invece di schiacciarli ripetutamente, una modalità di mira assistita e una modalità di colpo automatico.

Anche l'interfaccia utente del gioco ha ricevuto un po' di miglioramenti. Lo sviluppatore ha ingrandito i caratteri con anche il tipo di carattere può essere cambiato. Invece di fornire opzioni di colore preimpostate, i giocatori di Dead Cells ora potranno scegliere i colori che preferiscono per armi e nemici. Il suono nel gioco può anche essere modificato per rendere più facile sentire gli attacchi dei nemici, ad esempio, o per ridurre i suoni ambientali potenzialmente distraenti.

Queste opzioni di accessibilità potrebbero ricevere ulteriori modifiche, dato che lo studio di sviluppo ha chiesto ai giocatori di condividere idee e opinioni che potrebbero migliorare il tutto.

Fonte: Eurogamer

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti