Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Elemental Games è il nuovo studio formato da ex di Avalanche Studios

Elemental Games è già al lavoro su una nuova IP.

Linus e Viktor Blomberg, co-fondatori di Avalanche Studios, hanno annunciato la creazione di un nuovo studio con sede a Stoccolma, in Svezia. Lo studio si chiama Elemental Games. I membri fondatori includono anche i precedenti sviluppati da DICE, Epic Games e Ubisoft, insieme ai co-fondatori di Avalanche. Il team ha lavorato su Battlefield 1, Fortnite e Unreal Engine, oltre a film e serie TV come Star Wars: Episodio IX - L'ascesa di Skywalker, The Mandalorian e Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban.

I membri fondatori includono Linus Blomberg, Viktor Blomberg, Oskar Blomberg, Kristofer "Loffan" Labedzki, Robert Krupa, Martin Kritan 'Bergquist, Christian Nilsendahl, Emil 'Humus' Persson, Andreas Tillema e Tobias Ekholm.

Il primo gioco dello studio è un IP originale che è già in fase di sviluppo. La missione dello studio è creare "esperienze open world di alta qualità da una posizione creativamente e finanziariamente indipendente. Continueremo a far evolvere il gameplay sistemico e il genere open world, utilizzando tutta la conoscenza che abbiamo acquisito da Just Cause, Mad Max, Rage 2 e altri giochi Avalanche", ha affermato Linus Blomberg, co-fondatore di Elemental Studios.

"I nostri anni nel settore dei giochi AAA sono stati gratificanti e ci hanno dato molta esperienza, ma a volte è stato anche frustrante. Le grandi aziende sono spesso limitate nella loro capacità di rompere gli schemi, a causa dell'attenzione degli investitori sugli obiettivi finanziari a breve termine In quell'ambiente è difficile fare sviluppo esplorativo ed essere innovativi, così come promuovere il mezzo in aree come gli stereotipi di genere e la romanticizzazione della violenza. Il team è composto da sviluppatori che possono spingere i confini nei loro campi e ne approfitteremo per sviluppare una tecnologia proprietaria open-world. Ma non vogliamo nemmeno allargarci troppo, quindi lavoriamo con partner esterni in aree a cui non pensiamo di poter aggiungere valore". Maggiori informazioni saranno annunciate durante il GDC la prossima settimana.

Fonte: GamesIndustry

Commenti