Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Final Fantasy XV avrebbe potuto essere sviluppato da Eidos Montreal

Un retroscena sull'ultimo Final Fantasy uscito.

Se parliamo della saga di Final Fantasy, senza dubbio abbiamo avuto giochi di ogni tipo e il miglior esempio lo abbiamo avuto quest'anno con Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin.

Parlando della serie principale, Final Fantasy XV è l'ultimo capitolo finora, con Final Fantasy 16 che sembra essere nelle fasi finali dello sviluppo. Recentemente Square Enix ha confermato che il gioco ha già venduto più di 10 milioni di copie, ma in realtà il titolo inizialmente poteva essere molto diverso da quello che hanno potuto provare i giocatori.

L'art director Jonathan Jacque-Belletête all'epoca lavorava presso Eidos Montreal. In un'intervista Jonathan Jacque-Belletête ha parlato dello sviluppo di "un altro Final Fantasy XV", che era molto diverso da quello che abbiamo finalmente visto nel 2016. Ebbene sì, Eidos Montreal, dietro Deus Ex e Guardians of the Galaxy, aveva lavorato per un po' a Final Fantasy XV. Il progetto tuttavia sembra non essere piaciuto a Square Enix che in seguito ha deciso di riportare lo sviluppo in Giappone.

"Abbiamo provato a realizzare Final Fantasy XV. Poi hanno deciso di riportarlo in Giappone, cosa che penso sia stato un grosso errore, ma è la verità. Il nostro è stato davvero fantastico" ha dichiarato. Come potesse essere quel Final Fantasy tuttavia non è dato saperlo perché l'art director non ha condiviso nulla a riguardo.

Fonte: Eurogamer

Commenti