Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Final Fantasy XVI non è ancora uscito, ma Naoki Yoshida pensa già a Final Fantasy XVII

Un combat system rivisitato per il diciassettesimo capitolo della saga?

In occasione del lancio del nuovo trailer di Final Fantasy XVI, il producer del gioco, Naoki Yoshida, ha pubblicato molte interviste ricche di informazioni. Ad esempio sappiamo che il gioco conterrà temi maturi, e che non sarà open world.

Nel corso delle interviste, Naoki Yoshida si è lasciato trascinare nel post-Final Fantasy XVI, parlando addirittura del sequel, ovvero Final Fantasy XVII. "Comprendo appieno il fascino e il potenziale dei giochi a turni. Continuo a pensare che Square Enix avrà l'opportunità di creare qualcosa del genere... Personalmente direi che se vuoi creare qualcosa del genere, forse la grafica dovrebbe adattarsi meglio a questo sistema spostandosi verso un tipo di grafica più pixelata" afferma il director.

"Significa che un Final Fantasy XVII in pixel art è confermato? Non lo so onestamente. Perché una volta che hai spinto la grafica così lontano con FF16, se decidi di tornare alla grafica pixel, le persone diranno: 'Ehi, Perché stai tornando alla grafica pixel?'".

L'ipotesi di vedere un FF17 in pixel art è tutt'altro che fuori luogo, nel senso che il presidente di Square Enix, Yosuke Matsuda, aveva già espresso la volontà di produrre più titoli in HD- Stile 2D. Tuttavia ciò che ha condiviso Yoshida è semplicemente una supposizione, visto che per adesso il team è concentrato sullo sviluppo di Final Fantasy XVI in arrivo la prossima estate.

Fonte: GamesRadar

Commenti