Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Horizon 2074 pesca da The Boys e The Expanse: i tanti talenti del team della serie TV di Horizon Zero Dawn

Nuovi dettagli su Horizon 2074.

Sono stati rivelati i primi dettagli sulla troupe che lavorerà al prossimo adattamento televisivo di Horizon di Sony.

Come ha rilevato il giornalista Jeff Grubb, sul sito web della Directors Guild of Canada Ontario è stato pubblicato un elenco dei membri della troupe coinvolti nel progetto.

L'elenco contiene 27 nomi, tra cui il primo assistente alla regia Jack Boem (The Boys, Resident Evil: Welcome to Raccoon City) e l'art director Michele Brady (The Expanse, Saw 2).

A maggio Sony ha annunciato di essere al lavoro su un adattamento televisivo di Horizon, che sarà trasmesso su Netflix.

Grubb ha successivamente affermato che lo show si chiamerà Horizon 2074 e che si svolgerà su due linee temporali.

I giochi per PlayStation, Horizon Zero Dawn del 2017 e Horizon Forbidden West del 2021, sono ambientati circa 1.000 anni dopo la caduta dell'umanità.

"Lo show, così come è stato concepito al momento, si chiama Horizon 2074 e si dividerà tra la linea temporale che vedete nei giochi e quella in cui le cose iniziano a cadere", ha affermato Grubb in un recente video di Giant Bomb.

"L'idea è che non si tratti di un reboot o di un remake o di una sorta di rivisitazione della trama del gioco. Avrà luogo parallelamente e spiegherà altri elementi accaduti nel gioco".

A maggio Sony ha anche annunciato che sta lavorando a un adattamento televisivo di God of War con Amazon e a un film di Gran Turismo diretto dal regista di District 9 Neill Blomkamp.

Nel frattempo le riprese della serie TV di The Last of Us di HBO sono terminate questo mese.

Fonte: VGC.

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti