Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

PlayStation Plus in una video analisi mostra pessime performance dei titoli PS1 e PS2

I titoli classici del nuovo PS Plus deludono dal punto di vista delle prestazioni?

Il rinnovato PlayStation Plus di Sony è stato lanciato in Asia e uno dei grandi punti di forza del livello Premium è l'accesso a una libreria di giochi classici PS1, PS2, PS3 e PSP.

Vi aspettereste che i giochi di decenni fa siano fluidissimi su PS4 e PS5, ma a quanto pare non è così.

Il nuovo PS Plus è ora disponibile in alcuni territori asiatici e il canale ElAnalistaDeBits ha dato un'occhiata ai classici di PlayStation, notando che i risultati non sono eccezionali. L'analisi ha notato risoluzione limitata, funzionalità "incoerenti" e scarse prestazioni anche su PS5.

Sembrerebbe che i giochi PS1 originali girino con una risoluzione nativa di 1440p, ridimensionata a 1080p su PS4 di base poiché non supporta la risoluzione. I giochi per PS2 girano a 720p. Il video confronta la versione PS3 di Jak & Daxter con la nuova versione PS Plus in esecuzione su PS4/PS5 e la versione PS3 sembra significativamente migliore. Non ci sono versioni PS5 native dei giochi PS2. Solo versioni PS4 che possono essere riprodotte tramite retrocompatibilità.

Inoltre, i giochi sono molto poco fluidi: Jak & Daxter scende sotto i 40 fps e Toy Story precipita fino a 30. Molto probabilmente, per questi titoli classici la maggior parte dei giocatori si aspettava 60fps costanti (o 30fps in base al gameplay).

Nuove funzionalità sono state aggiunte ad alcuni giochi, come i salvataggi e la possibilità di "riavvolgere" il gameplay, ma sono disponibili solo per i titoli PS1 e PSP.

Fonte: Wccftech.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti