Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Sale eSports e LAN in Italia chiuse dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Chiudono le sale eSports e LAN in tutta Italia: la decisione imbarazzante dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha deciso di bloccare tutte le sale eSports e LAN in Italia in seguito un esposto presentato dal titolare della società Led S.r.l Sergio Milesi, il cui effetto è quello di bloccare e rendere non gestibili tutti quei locali che ricadono nella definizione di “parchi di intrattenimento digitali”.

Questo include tutti i locali in cui, previo pagamento, si può usufruire di console, PC e simulatori di guida per fini che non coinvolgono la vincita di premi in denaro. La motivazione è presto detta: tali locali andrebbero in competizione con le sale giochi tradizionali (e con le VLT come quelle gestite sul territorio dalla Led S.r.l.).

Per estensione, non sarebbe più possibile provare giochi in anticipo neppure nelle maggiori fiere nazionali come la Milan Games Week, quantunque il pagamento sia soltanto quello per l'accesso alla fiera e non quello per i singoli stand, che difatti sono gratuiti.

L’eSports Palace di Bergamo ha dettagliato anche gli effetti immediati di questa decisione nel post su Instagram che segue. Potete leggere l'esposto completo cliccando sopra a questo link.

Fonte: Esposto

Taggato come

Commenti