Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Sony rivela la sua visione del Metaverso

Anche Kenichiro Yoshida di Sony ci parla di Metaverso.

Probabilmente molti di voi avranno già sentito parlare del Metaverso. Sebbene questa sia una parola d'ordine per moltissime aziende, ci sono varie definizioni che spiegano cosa significhi effettivamente. Per Mark Zuckerberg e Facebook, è un mondo interattivo in cui socializzare e andare al lavoro. Il concept di Sony, a quanto pare, è un po' diverso.

Parlando nell'ambito di una riunione di strategia aziendale, il CEO Kenichiro Yoshida ha ovviamente toccato il concetto e ritiene che la sua azienda sia ben posizionata per svolgere un ruolo di primo piano nella tendenza emergente. Come parte del suo keynote, ha fatto più volte riferimento a Fortnite, spiegando che le sussidiarie come PlayStation, Sony Pictures e Sony Music abbiano tutte contribuito al battle royale per creare esperienze interattive.

La visione di Yoshida del metaverso è uno "spazio sociale e uno spazio di rete live in cui giochi, musica, film e anime si intersecano" - tutti prodotti in cui Sony ha un ruolo attivo, ovviamente. E' chiaro che questo concetto di metaverso è quello in cui le persone si riuniscono per condividere "tempo e spazio", come ad esempio un concerto virtuale.

Senza rivelare prodotti specifici, Yoshida ha parlato a lungo del piano di PlayStation di sviluppare dieci giochi live service e di come l'esperienza dello sviluppatore di Destiny Bungie aiuterà a influenzare questi sforzi. In effetti, sembra che l'azienda intenda sfruttare le sue varie divisioni multimediali per creare esperienze interattive che uniscano tutti gli aspetti delle sue attività.

Fonte: Pushsquare.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti