Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Stadia sembra davvero la fine. La tecnologia streaming di Google sarebbe in vendita

Google Stadia non ha raggiunto gli obiettivi, la sua tecnologia verrà venduta?

Sarebbe un eufemismo dire che Google Stadia non ha fatto breccia nel mercato, complice un'offerta sotto le righe che non l'ha fatta preferire a sistemi di gioco tradizionali, al punto che lo scorso anno i team interni hanno chiuso i battenti e le esclusive, che bene o male potevano far presa, sono state cancellate.

Essendo rimasta quindi con una tecnologia di game streaming valida ma scarsamente utilizzata, rinominata internamente Google Stream, tra l'altro, Google ha provato a vendere ciò che è rimasto a Bungie, che di recente è stata acquisita da Sony. L'accordo, pertanto, non è mai andato in porto, e Google ha continuato a cercare trattative (ad esempio con Capcom) e riutilizzare la tecnologia - attualmente, secondo degli impiegati ed ex impiegati, Google è concentrata su questo per l'80%, relegando a un quinto dello sforzo il lavoro sulla componente consumatori.

Stadia, quindi, non è più prioritaria per Google, la quale intende comunque "portare grandi giochi su Stadia nel 2022" (altri 100, nello specifico) nonostante non abbia raggiunto l'obiettivo di un milioni di utenti attivi mensili "per circa il 25%".

Fonte: 9to5google

Taggato come

Commenti