Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Star Wars: The Old Republic, il creative director Charles Boyd lascia BioWare

Ma il futuro di Star Wars: The Old Republic non è a rischio.

Il direttore creativo di Star Wars: The Old Republic Charles Boyd ha recentemente annunciato che presto lascerà BioWare dopo aver trascorso più di un decennio in azienda. Boyd è stato assunto per la prima volta per lavorare al gioco come sceneggiatore nel 2006. Ha lavorato alla storia per la classe Trooper prima di diventare Lead Writer nel 2013 e infine Direttore Creativo nel 2016. Boyd è ben noto tra i fan del franchise per aver contribuito alla storia nell'espansione Rise of the Hutt Cartel.

"Anche dopo quasi sedici anni, non riesco ancora a credere fino in fondo quanto sia stato fortunato a lavorare su Star Wars: The Old Republic", ha osservato Boyd. "La galassia di Star Wars è sempre stata una parte importante della mia vita sin da quando ero un bambino, quindi ho avuto un ruolo in Star Wars: The Old Republic dalla sua visione iniziale a un'uscita colossale e poi un incredibile live service per oltre un decennio, è stata un'esperienza straordinaria".

Ha continuato descrivendo come "la passione, la creatività e la dedizione del team per questo gioco sono incredibili. Non credo di poter mai esprimere appieno quanto ho ammirato e apprezzato lavorare con loro ogni singolo giorno".

Il direttore generale di BioWare Gary Mckay ha osservato che Boyd "lascia Star Wars: The Old Republic in ottime mani con un team incredibile che porterà avanti la nostra visione del gioco. Ci impegniamo per il futuro di Star Wars: The Old Republic mentre continuiamo a lavorare sul prossimo Dragon Age e Mass Effect".

Fonte: Eurogamer

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti