Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Le azioni di Ubisoft a picco con un calo del 20% dopo l'annuncio di rinvii e vendite sotto le aspettative

Brutta tegola per la compagnia francese.

Com'era forse prevedibile, dopo che Ubisoft ha annunciato di aver rinviato le uscite di ben tre giochi - Watch Dogs Legion, Rainbow Six Quarantine e Gods and Monsters- le azioni della società sono drasticamente calate.

Oltre a questo Ubisoft ha inoltre rivisto al ribasso i suoi futuri profitti, che ora si attestano tra i 20 ed i 50 milioni di euro, in netto calo rispetto all'obiettivo precedente di 480 milioni di euro. Dopo l'annuncio il prezzo delle azioni è calato di oltre il 20%, toccando il livello più basso da aprile del 2017. Il motivo per cui i tre giochi siano stati rinviati all'anno fiscale 2020-2021 risiede nel tempo di sviluppo.

L'annuncio è stato accompagnato da un drastico taglio al budget di quest'anno, ovvero dai 2.185 miliardi di euro previsti inizialmente ai 1.450 stanziati al momento. La società inoltre ha aggiunto di essere in procinto di fare una "brusca revisione al ribasso" per quanto riguarda le sue aspettative delle entrate per "Ghost Recon Breakpoint", recentemente pubblicato e, in misura minore, per "The Division 2".

L'amministratore delegato di Ubisoft, Yves Guillemot, ha sottolineato l'accoglienza alquanto deludente per quanto riguarda Ghost Recon Breakpoint, dichiarando che "Nonostante questo continueremo a supportare il gioco e ad ascoltare tutti i feedback della community al fine di fornire tutti i miglioramenti necessari".

Fonte: CNBC

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti