Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Mass Effect e Dragon Age hanno un 'nuovo' supervisore: Gary McKay è il general manager di BioWare

Un veterano per "salvare la baracca"?

Ok, salvare la baracca è probabilmente esagerato ma indubbiamente BioWare deve dimostrare molto dopo Mass Effect Andromeda e soprattutto Anthem.

Il primo un gioco non all'altezza della trilogia originale e piagato da parecchi problemi che ne hanno minato i lati positivi, il secondo un fallimento su tutta la linea che nonostante le ipotesi non è riuscito a guadagnarsi nemmeno il tentativo di una vera salvezza rappresentata da quell'Anthem Next poi cancellato. Dopo Mass Effect: Legendary Edition, il futuro è ancora una volta legato a Mass Effect e Dragon Age.

Due nuovi capitoli dei franchise sono attualmente in sviluppo e i lavori continueranno con un nuovo general manager permanente dopo l'addio di diversi veterani tra cui Casey Hudson, game director e figura chiave della trilogia originale di Mass Effect. Nuovo si fa per dire dato che il general manager permanente sarà Gary McKay, colui che ha ricoperto il ruolo ad interim ormai da dicembre.

McKay è un veterano dell'industria videoludica con più di 20 anni di esperienza che si è unito a BioWare l'anno scorso, inizialmente nel ruolo di capo delle operazioni di sviluppo. A lui il compito di invertire una rotta sicuramente preoccupante.

"Siamo super concentrati sul pubblicare i tipi di giochi su cui BioWare ha costruito la propria reputazione: giochi RPG per console, PC e online di altissima qualità e caratterizzati da storie ricche, personaggi indimenticabili e vasti mondi da esplorare. Continuiamo a lavorare sui prossimi Dragon Age e Mass Effect e questo è un anno importantissimo per Star Wars: The Old Republic, il decimo anniversario con delle novità in arrivo".

Non ci resta che attendere novità dal team e sperare in dei Dragon Age e Mass Effect degni del grandissimo passato di BioWare.

Fonte: Games Industry

A proposito dell'autore
Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti