Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Blizzard perde pezzi e la chief legal officer lascia la compagnia nel bel mezzo di cause e scandali

Claire Hart saluta Blizzard dopo più di 3 anni.

La chief legal officer di Blizzard Entertainment ha lasciato la compagnia.

Claire Hart ha annunciato la sua partenza su LinkedIn, dopo essere uscita da Blizzard venerdì. Ha lavorato presso lo sviluppatore di World of Warcraft per più di tre anni.

Sebbene fosse tecnicamente impiegata in Blizzard, il suo profilo LinkedIn afferma che ha lavorato anche per la società madre Activision Blizzard.

"Gli ultimi tre anni sono stati pieni di colpi di scena inaspettati, ma sono onorata di aver lavorato e incontrato così tante persone fantastiche in Blizzard e in tutte le attività di Activision Blizzard", ha scritto.

La Hart si prenderà una breve pausa prima di assumere il suo prossimo ruolo. Non è chiaro se il suo sostituto sia già stato deciso.

La sua partenza arriva mentre Activision Blizzard affronta molteplici cause legali per accuse di violazione dei diritti civili e delle leggi sulla parità di retribuzione, nonché discriminazione e molestie nei confronti delle donne impiegate presso l'azienda.

La prima causa è stata presentata dal California Department for Fair Employment and Housing a luglio. Successivamente è stata ampliata per rappresentare più lavoratori, compresi gli appaltatori, e il dipartimento ha accusato il publisher di aver distrutto importanti documenti.

Activision Blizzard è stata anche accusata dai Communications Workers of America per intimidazioni e blocco dei sindacati, con una denuncia presentata al National Labor Relations Board.

Da poco è emerso che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha avviato una propria indagine sul publisher e sulla sua risposta alle accuse.

Hart è l'ultima di una lenta ondata di importanti dipendenti Blizzard che se ne vanno in mezzo alla disputa legale. Il presidente di lunga data dell'azienda J Allen Brack si è dimesso e l'SVP delle risorse umane globali Jesse Meschuk se ne è andato ad agosto.

Fonte: Gamesindustry.biz.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti