Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Blizzard rimanda l'evento di World of Warcraft in Taiwan a causa della questione Hong Kong

Tanti sono i messaggi di supporto per i manifestanti della protesta.

Blizzard Entertainment ha posticipato l'evento per il 15° anno di World of Warcraft che si sarebbe dovuto tenere a Taiwan. La società ha posato un annuncio su Facebook il 15 ottobre, dichiarando che l'evento, originariamente previsto per questo fine settimana, si terrà in un secondo momento.

Attualmente la società non ha fornito un vero e proprio motivo per l'annullamento, tuttavia potrebbe essere collegato al fatto che moltissimi utenti hanno inondato la pagina ufficiale di World of Warcraft con messaggi a favore delle proteste che si stanno tenendo ancora ad Hong Kong. Come ormai saprete, Blizzard è stata criticata aspramente dopo aver sospeso Blitzchung, un giocatore professionista di Hearthstone in seguito ad un'intervista che l'ha visto indossare una mascherina, oggetto diventato simbolo della protesta.

Sempre questa settimana la società ha deciso di annullare l'evento di New York dedicato all'arrivo di Overwatch su Nintendo Switch. I giocatori ed i fan hanno cominciato a boicottare ogni titolo di Blizzard ed altri hanno iniziato ad organizzarsi per protestare durante la BlizzCon che si terrà il mese prossimo.

Attualmente Blizzard non ha ancora fatto un annuncio ufficiale sui motivi che l'hanno spinta a posticipare l'evento. Rimanete sintonizzati con noi per ulteriori informazioni.

Fonte: Polygon

Commenti