Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Call of Duty: WWII a rischio pay-to-win? Le scoperte dei dataminer destano preoccupazioni

Loot box leggendarie ed epiche in arrivo?

Le preoccupazioni di una possibile deriva pay-to-win sono ormai un classico per diversi titoli e a quanto pare anche Call of Duty: WWII non ne è immune a causa di alcuni indizi scovati da dei dataminer.

Come vi abbiamo già svelato le microtransazioni hanno debuttato all'interno del gioco. I COD Points permettono di acquistare supply drop rari contenenti oggetti cosmetici ma se queste 'loot box' fossero solo l'inizio? Come riportato da Eurogamer.net dei dataminer hanno scovato dei riferimenti ad armi non ancora disponibili che potrebbero collegarsi a delle tipologie di supply drop (legendary, epic e weapon) non ancora disponibili.

La preoccupazione è piuttosto facile da intuire: queste armi potrebbero essere disponibili acquistando i supply drop leggendari, epici o legati alle armi che attualmente non sono ancora disponibili ma che potrebbero presto essere inserite nel gioco. Activision sta o stava pensando di lanciare delle loot box che propongono oggetti non necessariamente estetici rischiando di favorire con armi migliori coloro che sono disposti a sfruttare le microtransazioni?

Attualmente Call of Duty: WWII non propone alcuna meccanica da pay-to-win.

Per il momento si tratta di un semplice timore e le recenti critiche a loot box e microtransazioni potrebbero spingere Activision a ignorare delle meccaniche di questo tipo. In ogni caso terremo sicuramente d'occhio i prossimi aggiornamenti del titolo per capire se le preoccupazioni possano o meno diventare realtà.

A proposito dell'autore

Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti