Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Chiusi i server di Warhammer Online: Age of Reckoning

L'MMO EA Mythic termina giunge al termine del suo arco vitale.

L'MMO di Mythic Warhammer Online: Age of Reckoning ha chiuso ufficialmente i battenti la scorsa notte, come leggiamo su Gamesindustry, a seguito della cessata collaborazione fra lo sviluppatore e Games Workshop.

"Non sprecherò tempo a riaprire vecchie ferite o a tentare di offrire un commento post-mortem su quello che è accaduto", ha affermato l'ormai ex produttore del gioco Josh Drescher all'interno del suo blog.

"Sarà compito di persone molto al di sopra del mio livello contrattuale decidere se raccontare o meno la vera storia", ha continuato Drescher, riferendosi alla serie di rumor e speculazioni circolate attorno al gioco e ai perché del suo insuccesso.

Lo shutdown dei server è stato notificato agli utenti a settembre, periodo in cui Mythic ha sospeso la possibilità di creare account e ha rimosso il canone mensile.

"Non voglio commentare il vero costo in termini umani del fallimento del gioco, che voleva essere un blockbuster. Perché anche questa è una delle parti della storia vera" a cui Drescher ha fatto riferimento e che non sembra intenzionato a raccontare.

"Mi rendo conto che non tutti sono stati in grado di passare a progetti nuovi e migliori, almeno non all'interno della nostra industria. C'è un grande numero di persone che semplicemente ha deciso che non poteva sottoporre la propria famiglia allo stress di uno stile di vita da game developer".

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Tabai

Matteo Tabai

Contributor

È un ragazzo abbastanza alto, appassionato di videogiochi, musica, montagna e buon cibo. Onnivoro sia a tavola che con un controller in mano, ha l'assurda pretesa di fare dei videogames la sua professione. Chi vivrà, vedrà.

Commenti