Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Crytek parla del futuro di Ryse e del rapporto con Microsoft

Lo sviluppatore tedesco non abbandonerà il brand.

Cevat Yerli, fondatore e CEO di Crytek, in una recente intervista rilasciata ai nostri cugini di Eurogamer.net, ha voluto chiarire alcuni punti attorno alla licenza Ryse. Come indicato da Yerli, si tratta di una IP assai importante che non verrà lasciata nel dimenticatoio, come dimostra l'arrivo del gioco su PC dopo l'esordio su Xbox One.

Ryse, sebbene sia stato accolto in maniera non proprio entusiastica da pubblico e critica, ha ancora molte potenzialità e il marchio potrebbe svilupparsi anche in un sequel, opzione questa che non è da escludere a priori: Yerli ha ribadito, infatti, che Ryse 2 non è stato cancellato ma uscirà al momento giusto, non appena subentreranno delle situazioni favorevoli.

Infine il boss di Crytek ha voluto poi sottolineare come i rapporti con Microsoft siano ottimi, anche se lo studio è deluso di come stiano andando le vendite di Xbox One: secondo Yerli la base installata è ancora piccola e sviluppare nuovi grandi progetti come un eventuale Ryse 2 su questa piattaforma sarebbe alquanto rischioso.

A proposito dell'autore

Avatar di Marco Gatto

Marco Gatto

Contributor

Si avvicina ai videogiochi grazie a suo papà, incallito videogiocatore. Inizia a smanettare sin dalla tenera età con Intellivision e Atari VCS 2600. Da lì in poi, l’amore viscerale per i videogiochi non si è più assopito.

Commenti