Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Microsoft su Ninja Theory: "Vogliamo che lo studio continui a creare giochi piccoli e ben fatti come Hellblade"

Lo afferma Matt Booty, responsabile di Xbox Game Studios.

In questo periodo Microsoft ha senza dubbio allargato i suoi orizzonti acquisendo la bellezza di 15 studi di sviluppo. Tra questi quello che spicca maggiormente è Ninja Theory, sviluppatore di Hellblade.

Ninja Theory come sviluppatore è sempre stato noto per aver realizzato progetti ristretti e mirati su budget più piccoli invece di enormi esperienze AAA. Ma essere uno studio Microsoft ed avere accesso alle risorse per creare progetti più grandi rispetto al passato, sta cambiando la filosofia e l'approccio del team allo sviluppo di giochi?

Durante un'intervista, Matt Booty, capo di Xbox Game Studios presso Microsoft, ha affermato che quando Microsoft ha acquisito Ninja Theory, lo ha fatto con l'intenzione di lasciare che creasse un tipo di giochi di alta qualità a portata ridotta, come Hellblade, piuttosto che far lavorare il team su un gioco AAA di cento ore.

"Penso che la magia di Hellblade risieda nella costruzione della storia" ha dichiarato. "Non è un gioco da 100 ore, ma il gameplay, che impegna dalle 10 alle 15 ore, è veramente ben fatto. Microsoft vuole che lo studio continui su questa linea; Hellblade è un ottimo esempio per far capire che tipo di giochi vogliamo che i nostri studi sviluppino. Ad esempio, quando abbiamo mostrato Bleeding Edge all'E3, il gioco era già in sviluppo prima dell'acquisizione dello studio ed ovviamente Microsoft ha voluto che il team continuasse il lavoro anche dopo".

Secondo Booty quindi, l'obiettivo di Microsoft con i suoi nuovi studi non è quello di modificarli, ma di metterli in condizione di continuare a fare ciò che hanno fatto e di farlo meglio.

Fonte: GamingBolt

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti