Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Disponibile la beta di Football Manager 2013

Ma solo per chi ha prenotato la propria copia del gioco.

La versione beta, completamente giocabile in modalità single-player, di Football Manager 2013 già da ora disponibile per chi preordina il gioco.

I fan che hanno pre-ordinato o pre-acquistato Football Manager 2013 nei punti vendita che hanno aderito a questa iniziativa potranno giocare alla versione beta di questo titolo, due settimane prima del lancio, previsto per il 2 novembre.

"Non avevamo dubbi che questo promozione legata al pre-order riscuotesse successo, ma non ci immaginavamo, di certo, un entusiasmo del genere in occasione dell'annuncio dello scorso mese", ha affermato lo Studio Director di Sports Interactive: Miles Jacobson. "Se hai già pre-ordinato Football Manager 13 potrai iniziare subito a giocare con la versione beta. Non hai ancora fatto il pre-order? C'è ancora tempo qualche giorno, questa promozione durerà fino al giorno del lancio del gioco".

La versione Beta, single player di Football Manager 13 ti darà accesso a molte delle caratteristiche presenti nella versione finale come la nuovissima modalità Football Manager Classic e le sfide delle modalità Challenges.

L'elenco dei rivenditori che aderiscono a questa iniziativa è disponibile qui.

La versione Beta di Football Manager 2013 funzionerà fino al giorno 5 novembre, successivamente a questa data non sarà più giocabile. Il giocatore potrà comunque continuare la sua carriera di allenatore virtuale senza alcun tipo di inconveniente dato che i salvataggi di gioco della versione Beta sono compatibili con quelli della versione finale e nessun progresso verrà quindi perso.

Football Manager 2013 sarà pubblicato da SEGA per le piattaforme Windows PC e Mac e sarà disponibile dal 2 novembre 2012.

A proposito dell'autore

Avatar di Paolo Sirio

Paolo Sirio

Contributor

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Commenti