Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Vi ricordate i due lottatori dell'intro di Street Fighter 2? Ora hanno un nome e un'identità!

Con tanto di disegni.

Chi di voi si ricorda i due misteriosi ed anonimi lottatori presenti nell'introduzione di Street Fighter 2?

Come potete vedere nel video pubblicato di seguito, i due venivano ripresi per un attimo dalla camera prima che la visuale passasse sul grattacielo alle loro spalle, per mostrare il logo del gioco.

Capcom, come parte dell'iniziativa Activity Report di Street Fighter 5, ha rivelato del dettaglio le identità dei misteriosi lottatori.

Nome: Max Altezza: 187cm Peso: 93kg Gruppo sanguigno: A Data di nascita: 1 aprile Paese di origine: Stati Uniti Ama: se stesso, il gioco d'azzardo, le cose scintillanti Odia: le cose semplici

Un peso massimo della boxe, conosciuto per la sua velocità e la sua tecnica.

Era un tipo piuttosto problematico, che partecipava perfino a a tornei di arti marziali miste, ma a causa del suoi comportamenti sbagliati e della sua tendenza a causare problemi fu squalificato.

Ama il gioco d'azzardo, quindi scommette la maggior parte dei soldi vinti.

Nome: Scott Altezza: 191cm Peso: 95kg Gruppo sanguigno: B Data di nascita: 10 settembre Paese di origine: Stati Uniti Ama: i combattimenti di strada Odia: i bruchi

È un ex lottatore di boxe che adesso lavora come buttafuori in un bar.

Con il suo violento dritto e la sua abilità a schivare gli attacchi degli avversari in un batter d'occhio, ha battuto abbastanza criminali della città da diventare uno street fighter piuttosto famoso.

Apparentemente, durante i fine settimana va al lago a pescare trote. Sfortunatamente non apparirà in Street Fighter 5.

Fonte: Eurogamer.net

A proposito dell'autore

Avatar di Pier Giorgio Liprino

Pier Giorgio Liprino

Contributor

Per far felice Pier Giorgio basta parlargli di politica, scienza e videogiochi. A questi ultimi s'è avvicinato da bambino giocando ad Age of Empires 2 e da allora è rimasto un appassionato PC gamer, con uno sguardo attento alle console.

Commenti