Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Servizi e abbonamenti? Per EA equivalgono a monetizzazione "senza limiti"

L'importanza di Fifa Ultimate Team e EA Access.

La presenza di feature presentate come servizi live e gli abbonamenti. Due elementi che per EA hanno un significato davvero fondamentale per un colosso di questo tipo: monetizzazione sostanzialmente senza limiti.

Questo è ciò che traspare dalle parole del CFO, Blake Jorgensen. Come riportato da Games Industry, EA crede che un mix di servizi live e basati su abbonamenti possano sostenere il futuro delle compagnie. Gli esempi utilizzati da Jorgensen sono sostanzialmente due: Fifa Ultimate Team (e Madden Ultimate Team) e l'accoppiata EA Access/Origin Access.

"Se hai una componente di servizio live su giochi presenti su EA Access e Origin Access puoi avere una sottoscrizione che è senza limiti. Dai alle persone un modo per spendere denaro su cose che vogliono e che apprezzano rispetto a limitarli a $9 o $10 al mese di spesa massima. Abbiamo scoperto che le persone giocano il doppio dei titoli, spendono il doppio del tempo su di essi e spendono il doppio di denaro perché hai diminuito il costo di prova portandolo sostanzialmente a zero.

"Forse dei giocatore si abbonano per giocare a Star Wars e poi provano Madden, scoprono che apprezzano il gioco e che apprezzano Madden Ultimate Team e allora potrebbero spendere del denaro in questa modalità. È una grande offerta per il consumatore ma per noi è anche un business molto più stabile e più semplice da portare avanti nel lungo periodo e non ha lo stesso limite della maggior parte dei servizi in abbonamento".

EA Access ha sostanzialmente un modello alla Netflix ma in casi come questo viene accoppiato a un servizio come Ultimate Team superando i limiti di guadagni tipici dagli abbonamenti classici.

"Se avessimo avuto un servizio live su Battlefield 4 e avessimo mantenuto il coinvolgimento delle persone fornendo ancora più da giocare saremmo anche stati in grado di monetizzare nel corso del tempo. Quella è una grande opportunità per continuare a costruire la porzione servizi live del nostro business".

L'obiettivo di Jorgensen è quello di rendere il business sempre meno dipendente dal singolo titolo in modo da non essere troppo condizionati da un eventuale fallimento perché comunque coperti da una serie di entrate stabili e costanti nel tempo. Cosa pensate delle parole di Jorgensen e delle sue considerazioni sull'unione di due tipi di servizi differenti?

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti