Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ghost of Tsushima non è il classico Hack 'n' Slash

Il combattimento sarà fuori dall'ordinario.

Ghost of Tsushima è stato mostrato durante l'ultima conferenza E3 di Sony. Il trailer gameplay ha decisamente colpito nel segno lasciando a bocca aperta critica e pubblico, in molti però hanno avuto qualche dubbio sul sistema di combattimento, sarà più orientato sull'arcade o ci troveremo di fronte a qualcosa di più tecnico?

A chiarirci le idee è il Co-Founder e Co-Studio Head di Sucker Punch Chris Zimmerman che tramite un'intervista con Gamingbolt ha dichiarato:

"Se fosse un classico Hack 'n' Slash non farei pratica prima di ogni dimostrazione, è un brawler basato su molteplici abilità. Nella demo ci avete visto affrontare 3 nemici, sapevamo di essere in pericolo. E' molto fuori dall'ordinario se ci pensate, ci sono molti giochi in cui combattere un nemico è difficile ma in altri titoli lo è anche combatterne 20. 3 invece è un numero interessante, ti da una sensazione di freschezza."

Naturalmente bisogna tenere conto di altri fattori, ad esempio c'è da chiedersi se i gruppi di nemici attaccheranno insieme o aspetteranno il loro turno, se avranno abilità speciali e via discorrendo. Non dimentichiamo la reattività dei comandi, fattore molto importante per questo tipo di giochi.

Cosa ne pensate di Ghost of Tsushima? E' riuscito a catturarvi?

Taggato come
A proposito dell'autore

Andrea Di Carlo

Contributor

Commenti