Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

God of War: Cory Barlog ci parla dell'uso della barca

Il creative director spiega la meccanica di gioco inserita nel titolo.

God of War è una delle esclusive PlayStation 4 più attese dai fan in questo 2018. La nuova avventura di Kratos non ha ancora una data di uscita ufficiale, anche se recenti rumor ci parlavano di una realease fissata per la fine del mese di marzo.

Come saprete, il nuovo God of War arriverà con un carico importante di novità, saranno infatti introdotte nuove feature e sarà rivisto il gameplay. Tra le innovazioni che contraddistinguono questo episodio della saga, si segnala l'imbarcazione che potrà usare il nostro Kratos in sostituzione delle fasi di nuoto.

La barca sarà il mezzo con cui il protagonista potrà muoversi, una meccanica che andrà a sostituire, appunto, le più classiche fasi di nuoto e, sembra proprio che questa feature rivestirà un ruolo molto importante in God of War, stando a quanto dichiarato dal creative director, Cory Barlog, il quale ha sottolineato che l'inserimento di fasi di nuoto avrebbe richiesto ulteriori fondi per la realizzazione di animazioni all'altezza dell'intero progetto.

Ecco le parole di Barlog, riportate da PlayStation Life Style:

"Ho iniziato ad esplorare quest'idea di una grossa barca vichinga, e poi ho capito che utilizzandola avremmo potuto continuare la narrazione. Potete navigare lentamente così come cambiare il ritmo, lo stile d'interazione e il punto di vista. Tutto questo mantenendo quei momenti che probabilmente non avreste potuto avere in qualunque altra situazione."

Inoltre, le fasi in cui i giocatori useranno l'imbarcazione prenderanno una buona fetta di gioco, si parla, infatti, di un 25-30% di gioco all'interno della barca e, probabilmente, proprio per questo motivo l'avventura proposta da God of War sarà più longeva rispetto ai precedenti capitoli.

E voi che ne pensate delle innovazioni inserite in God of War?

Taggato come
A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti