Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

La beta di Hunt: Showdown è ora disponibile su Xbox One

Il titolo di Crytek arriva sulla console di Microsoft attraverso Xbox Game Preview.

Lo sviluppatore di Crysis, Crytek, ha reso disponibile in versione beta su Xbox One il suo Hunt: Showdown, il titolo PvP con meccaniche FPS e survival.

Per accedere alla versione beta, è necessario accedere a Xbox Insider su Xbox One. Qui vedrete Hunt: Showdown, vi basterà cliccare su "Partecipa" e sarete in grado di scaricarlo, riporta Gamespot.

Crytek ha comunicato che il playtest durerà fino a lunedì 20 maggio. Poiché si tratta di una beta / test di gioco, il titolo non è disponibile nella sua versione finale, quindi potreste riscontrare alcuni bug o altre stranezze. Crytek incoraggia i giocatori a segnalare problemi e altri feedback attraverso gli strumenti di reporting integrati di Xbox One.

Vi riportiamo nuovamente la descrizione del gioco:

"Hunt: Showdown è uno shooter competitivo in prima persona che cattura il brivido tipico di FPS e survival e lo inserisce in una struttura basata su brevi partite. Ogni partita vede 10 giocatori (da soli o in squadre da 2) competere nell'eliminazione di orrende creature nelle paludi della Louisiana, in quello che la critica ha definito un mix unico di elementi PvP e PvE. Quando però un giocatore prende la taglia (ovvero uccide il bersaglio), diventerà istantaneamente il bersaglio di tutti i cacciatori rimasti in gioco. Più è alto è il rischio e più alta sarà la taglia, ma il minimo errore può costare la morte, che è permanente. Nella modalità Quick Play, 10 giocatori (in solitaria) competono per arrivare vivi alla fine della partita, in cambio di una considerevole quantità d'oro."

Hunt: Showdown è attualmente in accesso anticipato su PC.

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti