Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

"I giochi da $100 milioni devono vendere 5-10 milioni di copie"

Il parere di un analista che ragiona sulle ultime debacle di Square.

L'analista Billy Pidgeon ritiene che i titoli il cui sviluppo costa sui $100 milioni abbiano bisogno di vendere almeno 5-10 milioni di copie, pena il fiasco finanziario.

Vanno letti in tal senso i recenti (e relativi) flop in casa Square Enix, che hanno portato alle inevitabili dimissioni del CEO Yoichi Wada.

"Gli ultimi Hitman e Tomb Raider hanno venduto nel raggio di tre milioni di copie e avuto voti sull'8 su Metacritic", ha spiegato Pidgeon in una nota inviata a GamesIndustry International.

"Questi numeri sarebbero un successo per JRPG che guadagnano di più in quanto esclusive e hanno budget più contenuti. Ma affinché giochi con uno sviluppo da $100 milioni siano davvero profittevoli c'è bisogno di voti sull'8.5 e vendite nel raggio dei 5-10 milioni di unità".

Un affare sempre più complicato per Square Enix, dal momento che la leadership nel campo del single-player, un tempo nelle sue mani, è ora da condividere con "piccoli e grandi publisher come Bethesda, Capcom, Xseed, Atlus e Level-5".

Tomb Raider ha venduto 3.4 milioni di copie nel suo primo mese di disponibilità

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Paolo Sirio

Paolo Sirio

Contributor

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Commenti