Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Il governatore del Kentucky Matt Bevin accusa i videogiochi violenti per quanto successo in Florida

Possono i videogiochi causare una strage in un liceo?

Durante un'intervista su un talk show radiofonico, riporta Kotaku, il governatore del Kentucky Matt Bevin ha affermato che i videogiochi violenti sono, almeno in parte, responsabili di sparatorie di massa come quella che abbiamo purtroppo avuto modo di vedere presso il liceo di Parkland, Florida.

Hanno perso la vita 17 persone mentre i feriti sono 14, numeri sconvolgenti relativi a una tipologia di strage, quella nelle scuole americane, tristemente già note negli annali.

Il governatore Matt Bevin afferma che le pistole non sono il problema, il problema da ricercare invece è di stampo culturale. Egli ha inoltre continuato a citare numerose cause attribuite a questo genere di stragi, annoverando assieme a malattie mentali anche i videogiochi violenti.

"Ci sono videogiochi che sono indicati ad un pubblico adulto, è vero, ma spesso i bambini li giocano ugualmente e lo sappiamo tutti, non c'è nulla che impedisca ad un bambino di emularli" da detto il governatore.

Cosa ne pensate della sua presa di posizione?

A proposito dell'autore
Avatar di Stefan Tiron

Stefan Tiron

Contributor

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Commenti