Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Kaplan: una patch non basta. "Una campagna di Overwatch sarebbe come un gioco a parte"

Il director parla delle difficoltà di questa possibile modalità.

Overwatch è un titolo che basa il proprio successo sul multiplayer ma visto il fascino suscitato dal mondo di gioco e dal lore creato da Blizzard sono parecchi i fan che vorrebbero provare con mano una vera e propria campagna.

Questa modalità è, tuttavia, molto difficile da implementare. Le conferme arrivano dal game director del titolo, Jeff Kaplan, intervistato da IBTimes.

"Penso che qualcosa che è impegnativo riguardo Overwatch è che è stato progettato per essere un action shooter sei contro sei. Quello è l'intero nucleo, l'essenza di ciò che è Overwatch. Una campagna sarebbe fenomenale. Penso che molti di noi possano vedere ciò che potrebbe essere con il nostro engine e il nostro gioco.

"La realtà è, e so che no non si tratta della risposta più 'sexy' che ci sia o quella che i fan vorrebbero necessariamente sentire, ma creare un intera campagna equivale allo sforzo di creare un intero gioco. Non è solo una feature che possiamo inserire un giorno con una patch. Per fare ciò che le persone si aspettano a livello qualitativo probabilmente ci sarebbe bisogno di un ciclo completo, diversi anni. Ci sono cose che possiamo fare nel PvP di Overwatch per soddisfare in parte la voglia delle persone ma penso che una campagna completa sia probabilmente un gioco a parte".

Cosa pensate delle dichiarazioni di Kaplan? Vi piacerebbe provare una modalità storia di Overwatch?

A proposito dell'autore
Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti