Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Nintendo Labo non è da intendere come la risposta di Nintendo alla realtà virtuale

Lo dichiara Reggie Fils-Aime, capo di Nintendo of America.

Guardandoli con un po' di distrazione, i trailer pubblicati questa settimana da Nintendo su Nintendo Labo potrebbero far pensare che la società di Kyoto stia cercando di impegnarsi nel campo della realtà virtuale, riporta Nintendoeverything.

Potrebbero infatti ricordare qualcosa come Google Cardboard, ma una volta che il trailer continua diventa chiaro come si tratti di qualcosa di diverso.

"Nintendo Labo non è da intendersi come una risposta alla realtà virtuale", dichiara il presidente di Nintendo of America Reggie Fils-Aime. "È pensato per essere qualcosa di totalmente unico, totalmente inaspettato. Ci saranno sperimentazioni che alcune di queste community faranno da sole, e crediamo sia una buona cosa". E ancora aggiunge: "Al centro di tutto ciò che facciamo vi è l'obbiettivo di far sorridere le persone".

Siete d'accordo con le sue dichiarazioni?

Taggato come
A proposito dell'autore
Avatar di Stefan Tiron

Stefan Tiron

Contributor

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Commenti