Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Nintendo si scusa per l'assenza di relazioni omosessuali in Tomodachi Life

E promette un cambiamento per i prossimi episodi.

Nintendo è tornata sul caso delle relazioni omosessuali in Tomodachi Life, che aveva già trattato con un precedente intervento senza però riuscire a limitare l'irritazione del mondo LGBT.

In una nota inviata ai colleghi di Eurogamer.net, la Grande N ha spiegato che "sfortunatamente per noi non è possibile cambiare il design di questo gioco e un simile cambiamento nello sviluppo non potrebbe essere apportato con una patch post-lancio".

"Ci scusiamo per aver deluso tante persone" e al contempo "promettiamo che, se dovessimo creare un nuovo episodio della serie Tomodachi, ci impegneremo per realizzare un'esperienza di gameplay che sia più inclusiva e rappresenti meglio tutti i giocatori".

Caso chiuso?

A proposito dell'autore

Avatar di Paolo Sirio

Paolo Sirio

Contributor

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Commenti