Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Perché il servizio online di Nintendo Switch sarà a pagamento? Risponde Shinya Takahashi

Le motivazioni della grande N.

Con Nintendo Switch la compagnia si sta avvicinando a Microsoft e Sony andando a proporre un servizio online a pagamento che sarà disponibile a partire dal periodo autunnale.

La scelta in sé non è particolarmente sorprendente dato che la grande N andrà a uniformarsi alle concorrenti ma allo stesso tempo ci sono ancora alcuni dubbi sulla natura del servizio e su quanto sarà effettivamente conveniente considerando il numero di giochi che lo sfrutteranno e le vecchie glorie che dovrebbero essere disponibili gratuitamente per gli abbonati in una formula ancora da chiarire a pieno.

Ma perché Nintendo ha deciso di far pagare il servizio online? MyNintendoNews riporta le dichiarazioni che Shinya Takahashi ha concesso a Famitsu.

"Abbiamo deciso di far pagare il servizio perché siamo preoccupati del livello di soddisfazione dei consumatori. Manterremo il servizio online e offriremo nuovi servizi che non sono stati disponibili finora e ci sono dei costi associati a essi. Ci piacerebbe anche mantenere un'esperienza di gioco stabile e garantire il supporto appropriato. Stiamo lavorando per preparare tutte le feature entro quando il servizio inizierà nell'autunno di quest'anno e ulteriori dettagli sul servizio saranno condivise successivamente".

Cosa pensate delle parole di Takahashi e della decisione da parte di Nintendo di proporre l'online a pagamento?

Taggato come
A proposito dell'autore
Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti