Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Origin non imiterà le strategie di Steam sui saldi

Per EA "sminuiscono il valore delle IP".

Gli incredibili sconti di Steam sono molto amati dagli utenti di tutto il mondo, ma nonostante questo, EA non è convinta che questo tipo di politica faccia bene all'industria, tanto che con Origin non intende imitarla.

Il boss della piattaforma, David DeMartini, ha detto a Gamesindustry International che sconti randomici ed estremi come quelli di Steam sviliscono le IP.

"Noi non faremo così," assicura. "Ovviamente loro pensano sia giusto abbassare così tanto il valore dopo un po' di tempo, ma crediamo che questo impoverisca le proprietà intellettuali."

"Comprendo entrambe le parti che hanno vantaggi da queste iniziative. Se vuoi vendere un certo numero di unità, questo è l'unico modo per ottenerlo." Origin è diventato il secondo distributore di contenuti digitali dopo Steam, con oltre 11 milioni di utenti registrati in circa un anno. Steam ne ha 40, ma gli anni sul groppone sono molti di più.

DeMartini ha detto che Origin avrà iniziative simili agli sconti di Steam, ma per ora non ha annunciato quali. "Ma non crediamo che abbassare del 75% il prezzo del proprio gioco, per poi rialzarlo dopo un po', sia una pratica utile e che attueremo."

A proposito dell'autore

Avatar di Luca Forte

Luca Forte

Contributor

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Commenti