Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Project Boundary è un nuovo FPS ambientato nello spazio sviluppato da un team indipendente composto da 14 persone

In produzione dal 2016, lo studio ha sede in Cina.

Project Boundary è un nuovo sparatutto in prima persona in fase di sviluppo per PC e PlayStation 4. Il gioco è in produzione dal 2016 ed è un FPS che permette al giocatore di indossare tute spaziali ed imbracciare armi futuristiche il tutto in assenza di gravità.

Lo studio di sviluppo dietro a questo titolo si chiama Surgical Scalpels, ha sede in Cina e la particolarità è che è composto da solo 14 persone. Polygon è riuscito ad intervistarli e a capire meglio il meccanismo che c'è dietro al gioco.

Surgical Scalpels spiega come si siano avvalsi del progetto di Sony, China Hero Project che sostiene lo sviluppo di giochi da parte di studi cinesi, dopo che nel 2014 il consiglio di stato cinese ha revocato il divieto di vendita di console e giochi stranieri.

In Project Boundary il giocatore si troverà ad affrontare l'assenza di gravità. Saranno disponibili zaini extra-veicolari, che consentiranno ai giocatori di accelerare e cambiare direzione con getti di gas pressurizzati. Alcuni zaini saranno pesantemente blindati e consentiranno di accumulare velocità elevate nel tempo. Altri invece permetteranno movimenti rapidi su brevi distanze. Spetta al giocatore personalizzare la propria squadra con vari zaini e portare il giusto mix di armi, gadget e vantaggi da sostenere per una determinata partita.

Il gioco sarà solo multiplayer e affronterà due squadre di cinque giocatori umani l'uno contro l'altro. Oltre a questo il titolo di Surgical Scalpels consentirà ai giocatori di sfruttare le leggi della fisica a proprio vantaggio.

Anche se lo studio non ha ancora deciso una data precisa, l'uscita di Project Boundary è programmata per quest'anno.

Taggato come
A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti